A- A+
Milano
Trenord, scandalo dei ritardi. Sorte: "Il vento sta cambiando"

"Trenord sta cambiando", dice l'assessore regionale alle Infrastrutture e Mobilità Alessandro Sorte, in riferimento agli episodi, riportati dalla stampa, di ritardi provocati da alcuni macchinisti per un utilizzo distorto di una regola contrattuale.

PUNTUALITÀ MIGLIORATA DEL 10 PER CENTO - "Dalla presentazione del piano di emergenza definito dal nuovo amministratore delegato Cinzia Farisè, avvenuta lo scorso 28 gennaio - spiega Sorte - il servizio ferroviario regionale ha migliorato di oltre 10 punti la puntualità, soprattutto grazie all'impegno di tutti i lavoratori. Loro stessi ci spronano a continuare su questa strada indicando, se verificati, episodi isolati ma comunque non tollerabili. Il riferimento è all'articolo 54 del contratto di lavoro che offre, di fatto, una sorta di premialità sui ritardi. Un paradosso insopportabile, che dovrà essere superato".

STRADA INTRAPRESA È QUELLA GIUSTA - "Il percorso intrapreso è positivo - continua Sorte - la strategia e gli obiettivi che Cinzia Farisè ha presentato insieme alla Regione si stanno attuando. Dobbiamo dunque continuare su questa strada, tenendo però conto che, se ci sono, è giusto che gli episodi negativi emergano così da poter intervenire prontamente".

INSIEME PER UN RILANCIO DECISO DI TRENORD - "L'obiettivo di fondo rimane confermato - conclude Sorte - vale a dire un rilancio deciso di Trenord, all'insegna dell'efficienza e della capacità di fornire migliori servizi ai suoi clienti".

Tags:
trenordritardisorte






A2A
A2A
i blog di affari
Nuovo Direttivo alla Camera Civile Salentina
Sanzioni Covid: arrivano le cartelle pazze
Femmmicidi-infanticidi, riflesso di una Italia che non sopporta le difficoltà
di Maurizio De Caro

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.