A- A+
Milano
Tumori, a Milano un nuovo laboratorio per spegnerne il "motore"

Un nuovo laboratorio dove si fa ricerca di frontiera sulla biomedicina e si utilizzano macchinari con altissima sensibilita', in grado di ricostruire il metabolismo dei tumori attraverso lo studio delle "impronte digitali" lasciate dalle cellule colpite da malattie metaboliche complesse, come i tumori, e quelle neurodegenerative, come l'Alzheimer. E' il nuovo Laboratorio di Metabolomica Sysbio del Centro di Systems Biology SYSBIO, inaugurato questa mattina all'Universita' di Milano-Bicocca, nato in collaborazione con l'Istituto di Bioimmagini e Fisiologia Molecolare del CNR (IBFM-CNR) ecostruito presso il Dipartimento di Biotecnologie e Bioscienze dell'ateneo milanese con un investimento di circa un milione di euro. Nel laboratorio lavorano dodici ricercatori coordinati da Lilia Alberghina, direttore del laboratorio e del Centro di Systems Biology SYSBIO. Tra i punti di forza del laboratorio il Gas-Cromatografo interfacciato allo spettrometro di massa 7200 GC-QTOF, uno strumento innovativo che associato a software molto avanzati, permette di ottenere informazioni molto precise e dettagliate utilizzando quantita' minime di tessuto biologico, anche se prelevato con biopsie.

Attualmente, il cancro viene contrastato con un approccio che si basa sul trattamento del guscio di regolazione del tumore, una sorta involucro esterno della cellula malata. Tuttavia, questo metodo, seppur efficace sul breve periodo, comporta spesso recidive a mesi di distanza dal trattamento. L'approccio basato sul metabolismo della cellula, partendo dalla conoscenza di tutti i meccanismi di funzionamento interno della cellula, punta a spegnere il "motore" del tumore impedendo il rischio di recidiva. L'Universita' di Milano-Bicocca sta sviluppando le competenze e le conoscenze necessarie per l'uso di questa tecnologia. "Oltre a svolgere ricerca di frontiera - ha detto Cristina Messa, rettore dell'Universita' di Milano-Bicocca a?" il nuovo Laboratorio di Metabolomica-SYSBIO nasce anche per mettere infrastrutture e competenze scientifiche a disposizione della ricerca clinica e ospedaliera del territorio. La collaborazione con il CNR rappresenta in modo concreto la capacita' di mettere in rete conoscenze scientifiche, capacita' di ricerca e risorse economiche per produrre benefici per la comunita'"

Tags:
tumoriuniversità bicocca







A2A
A2A
i blog di affari
Oggetto sociale srl: più è ampio, meno paghi
Gianluca Massini Rosati
L’intelligence come tutela della democrazia del Paese
Daniele Salvaggio, Imprese di Talento
Solidarietà ai bielorussi contro Lukashenko, ultimo dittatore d’Europa
L'OPINIONE di Ernesto Vergani


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.