A- A+
Milano
Dipendenti comunali fannulloni? No, costretti a lavorare al gelo

Ma quali fannulloni, i dipendenti stanno a casa perchè sul posto di lavoro si ammalano per davvero: Vito Summa David Wood e Angelo Manenti, delegati Usb e tecnici del palazzo del Comune di via Pirelli 39, hanno denunciato le temperature non ottimali degli uffici, che si aggirano attorno ai 12 gradi. Questo il motivo per cui molti si ritrovano malati a casa. Ma tale situazione pare comunque destinata a cambiare, stante la necessità di bonificare l'edificio dall'amianto. Con ottocento dipendenti da trasferire altrove, i delegati Usb manifestano comunque la loro preoccupazione: "Gli spazi di lavoro saranno ridotti con evidenti difficoltà organizzative e operative" . La vicesindaco Ada Lucia De Cesaris replica: «Il palazzo è ammalorato. Questa amministrazione ha subito cercato di affrontare il problema. Una delle maggiori criticità consiste nella tenuta degli impianti, sia per il caldo che per il freddo. Da qui a breve il palazzo sarà svuotato e riqualificato, nel frattempo i lavoratori potranno andare in un palazzo rinnovato, con uffici a norma. È un'opportunità per migliorare».

Tags:
uffici comunaliusb







A2A
A2A
i blog di affari
Covid, aspettiamo che arrivi un governo militare: del resto "siamo in guerra"
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Filming Italy Sardegna Festival, conclusa la 4ª edizione con oltre 50 titoli
Alkemia sigla contratto triennale con l’India per materie prime


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.