A- A+
Milano
Un arresto a Milano, la Provincia: "Dal Comune solo chiacchiere"

"Abbiamo percepito le gravi condizioni di disagio dei cittadini che ci hanno segnalato gli atti di illegalità che ogni giorno vengono compiuti nei quartieri della Zona 9 e insieme al Prefetto e al Questore Luigi Savina, che ringrazio particolarmente per l’operosità, si è scelto di percorrere la strada della collaborazione - ha dichiarato l'Assessore Provinciale, Marzio Ferrario – insieme, cittadini e forze dell’ordine, hanno reso possibile l’operazione che lunedì sera ha portato all’arresto per spaccio di un cittadino di nazionalità egiziana, e quattro denunciati di cui 1 cittadino cinese proprietario del bar “Felice” di Via Tartini in Milano, due cittadini Italiani e un soggetto ancora in fase d’identificazione, tale indagine ha portato al sequestro di 1 ½ Kg Hashish, 260 g di marijuana, 50 g di cocaina, oltre 5.000 Euro in contanti e un’arma da fuoco. L'operazione è stata svolta dalla squadra investigativa del Commissariato di Comasina coordinato dall’Ispettore superiore Antonio Mingolla. Mentre gli spacciatori si arricchiscono l’Assessore alla sicurezza del Comune di Milano viene in zona a raccontare che la città è più sicura. Non voglio vivere in una città dove non vi è attenzione alle istanze dei cittadini ma vorrei che l’Amministrazione recepisse i messaggi di disagio che arrivano soprattutto dalle periferie".

Tags:
arrestoprovincia







A2A
A2A
i blog di affari
Covid, aspettiamo che arrivi un governo militare: del resto "siamo in guerra"
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Filming Italy Sardegna Festival, conclusa la 4ª edizione con oltre 50 titoli
Alkemia sigla contratto triennale con l’India per materie prime


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.