A- A+
Milano

 

daverio scapin 001

Di Anna Gaudenzi

Musica e letteratura si incontrano sotto il torrazzo di Cremona per tre giorni di eventi, spettacoli e anteprime. Fino a domenica la città lombarda sarà invasa da più di 100 autori e musicisti che si esibiranno in oltre 40 eventi per la quarta edizione del Festival “le corde dell’anima”. “In tre anni abbiamo raddoppiato le presenze passando da 30 a 60mila spettatori” racconta ad Affaritaliani.it Anna Folli, l’organizzatrice dell’evento. “Tra gli ospiti aspettiamo il premio Pulitzer Paul Harding che presenterà in anteprima mondiale il suo nuovo romanzo”. E poi ci saranno la regina del thriller Tess Garristen che debutta al violino, le scrittrici spagnole Alice Gimenez Bartlett e Clara Sanchez. Tra gli Italiani, Daria Bignardi con Uto Ughi, Pupi Avati con Paolo Fresu, Salvatore Niffoi con Dori Ghezzi, Niccolò Ammaniti e Vinicio Capossela, Lella Costa e Pacifico.

Anna Folli, perché un festival che unisce musica a letteratura a Cremona?


Cremona è una città a misura d’uomo molto adatta ad ospitare un Festival internazionale. E’ vicina a grandi città come Milano, Brescia, Bologna ma mantiene le dimensioni di un piccolo centro di provincia. Quando abbiamo pensato di organizzare un festival a Cremona non si poteva che legare la tradizione letteraria a quella musicale. Cremona è famosa in tutto il mondo per la scuola di liuteria, anzi forse è una città più conosciuta all’estero che in Italia proprio per la sua tradizione musicale.

Il festival “Le corde dell’anima” è arrivato alla quarta edizione e i numeri vi danno ragione…

Sì, in tre anni abbiamo raddoppiato le presenze. Quest’anno avremo circa 60mila spettatori e, in un momento di crisi come questo, è una soddisfazione.

E’ un evento che piace al pubblico ma anche agli ospiti...

Si creano delle strane alchimie tra gli stessi artisti che si conoscono e vogliono tornare a Cremona di anno in anno. E poi gli autori si divertono perché si mettono in gioco. Durante il festival, scrittori si esibiscono in concerti e musicisti parlano dei loro autori preferiti in un cortocircuito che piace e diverte.

Quali sono le novità di quest’anno?

In un momento di crisi abbiamo voluto ancora credere nella cultura allestendo un Festival ancora più ricco e internazionale. Avremo artisti provenienti da tutto il mondo. Non solo da Spagna e America, ma anche Emirati Arabi, Brasile, Colombia. Avremo tre 3 anteprime internazionali, di cui una mondiale. Il premio Pulitzer Paul Harding presenterà a Cremona il suo nuovo libro che uscirà in novembre in Italia per Neri Pozza. Harding prima di diventare scrittore era un musicista e, durante la presentazione del libro, si esibirà suonando la batteria.

L’intreccio tra musica e letteratura è reso possibile anche dalla disponibilità degli autori?

Sì, per esempio la scrittrice Tess Garristen, famosa per i suoi thriller che hanno venduto nel mondo oltre 20 milioni di copie, debutterà col violino. E poi ci sarà Pupi Avati che confesserà la sua passione per musica. Il regista ha rivelato che avrebbe voluto fare il musicista ma poi, ascoltando Lucio Dalla, ha cambiato idea e ha preferito dedicarsi al cinema.

L’editoria è in crisi eppure i Festival culturali hanno molto successo (si pensi a quello di Torino che ha avuto più spettatori degli altri anni), come se lo spiega?

Credo che il pubblico abbia compreso che in peridi difficili si possa e si debba guardare più in alto e questo è possibile solo attraverso l’arte, la musica e la letteratura.

Tags:
lella costale corde dell'animacremona







A2A
A2A
i blog di affari
Green Pass, prove generali della società del controllo biopolitico totalitario
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Le radici dell’Architettura
di Mariangela Turchiarulo
Green pass, il futuro del nuovo biocapitalismo della sorveglianza
L'OPINIONE di Diego Fusaro


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.