A- A+
Milano
Vitalizi, Regione contro gli ex consiglieri: "Contributo proposto un anno fa, ma loro..."

Con una nota ufficiale, Regione Lombardia interviene sulle dichiarazioni odierne degli ex consiglieri regionali impegnati in una battaglia attorno alla paventata riduzione di un 10% dei vitalizi verso i quali hanno maturato diritto. "Si precisa che il gruppo di lavoro sulla riduzione dei costi della politica aveva proposto all'associazione già oltre un anno fa di procedere con l'ipotesi di un contributo volontario e a questo scopo erano stati convocati incontri mirati. Poiché l’associazione non si era fatta garante che un congruo numero di ex consiglieri aderisse all'ipotesi del contributo volontario, il gruppo di lavoro aveva ritenuto questa strada impraticabile. Per questo motivo, il Consiglio regionale ha deciso di procedere con la legge, approvata nel luglio 2014, al fine di consentire un risparmio alle casse regionali sicuro e accertabile".
 
"La legge approvata dal Consiglio della Lombardia - prosegue la nota - è stata nella sostanza ripresa da diversi altri Consigli regionali e ha ricevuto il via libera anche da parte del Consiglio dei Ministri. Per quanto riguarda il trattamento economico dei consiglieri si ricorda che la Lombardia ha applicato nel 2013 le norme previste dal governo Monti, riducendo ulteriormente le varie voci. Con la legge 3 del 24 giugno 2013 lo stipendio dei consiglieri è stato perciò ridotto del 25 %,  passando dai precedenti 8500 euro lordi (4760 netti) di indennità di funzione ai 6300 euro lordi (3550 netti). Sono state inoltre abolite le spese di diaria, missione e trasporti che ammontavano a 8.300 euro, sostituite ora da un forfait omnicomprensivo di 4200 euro".

Tags:
vitaliziregionepolemica







A2A
A2A
i blog di affari
Salento: pastella, cozze aperte all’ampa... Chi l'ha detto che si mangia male?
Salento: pastella, cozze aperte all’ampa... Chi l'ha detto che si mangia male?
di Francesca Micoccio
Green pass obbligatorio e lockdown annunciati: il ritorno alla nuova normalità
L'OPINIONE di Diego Fusaro


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.