A- A+
Politica
Aborto ed eutanasia, Papa Francesco: "Medici obiettate"

No ad aborto ed eutanasia. Papa Francesco ribadisce la tradizionale dottrina cattolica su aborto ed eutanasia ed invita i medici cattolici ad adeguarsi. "Il pensiero dominante propone una falsa compassione: quella che ritiene sia un aiuto alla donna favorire l’aborto, un atto di dignità procurare l’eutanasia, una conquista scientifica produrre un figlio considerato come un diritto invece di accoglierlo come dono" ha detto il Santo Padre parlando all’associazione dei medici cattolici.

Secondo il Pontefice, i medici cattolici, per essere fedeli "al Vangelo della vita e al rispetto di essa come dono di Dio", debbono fare "scelte coraggiose e controcorrente che, in particolari circostanze, possono giungere all’obiezione di coscienza". Lo ha detto il Papa parlando all’associazione dei medici cattolici.

Tags:
abortoeutanasia
in evidenza
Leao perde la causa milionaria Pagherà 20 mln di risarcimento

Chiuso il caso con lo Sporting

Leao perde la causa milionaria
Pagherà 20 mln di risarcimento

i più visti
in vetrina
Simest, la qualità a supporto della competitività delle esportazioni italiane

Simest, la qualità a supporto della competitività delle esportazioni italiane


casa, immobiliare
motori
FIAT premia lo stile di guida ecosostenibile con la Nuova 500

FIAT premia lo stile di guida ecosostenibile con la Nuova 500


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.