A- A+
Politica


Alessandro Amadori, semiologo e numero uno di Coesis Research, analizza con Affaritaliani.it la rielezione di Giorgio Napolitano al Quirinale. "Il Presidente ricorda Pertini. E' un elemento di certezza, un simbolo storico in un panorama di caos. Ma tutta la società italiana guarda al passato e non al futuro". I leader politici? "Insufficienti Bersani (non ne ha azzeccata una), Renzi (secchione discolo) e Grillo (il M5S va oltre il suo leader). Berlusconi, invece, merita otto. Si è configurato come un uomo di mediazione e di saggezza che cura gli interessi nazionali".

Che cosa significa la ricoferma di Giorgio Napolitano al Quirinale per la politica italiana?
"E' tutta la società italiana che guarda al passato e non al futuro. Ho appena terminato una ricerca e l'Italia del 2012 assomiglia moltissimo a quella del 2009. L'intero Paese non fa alcun scatto in avanti. Anche le elezioni di febbraio hanno prodotto solo confusione".

Tornando al Capo dello Stato?
"Napolitano ricorda Pertini. E' un elemento di certezza, un simbolo storico in un panorama di caos. Il paragone con Pertini è perfetto, perché Napolitano rappresenta la continuità dell'identità nazionale, quando non immaginiamo un futuro per l'Italia. E' nato come di parte ed è diventato trasversale e di garanzia".

Passiamo al leader politici. Bersani come lo vede?
"Poverino. Troppo facile dire che merita un voto insufficiente: non ne ha azzeccata una dal voto in poi. Certo, ci ha messo buona volontà e tanto impegno. Quindi direi cinque e non quattro. Ma la strategia è stata tutta sbagliata".

E il sindaco di Firenze?
"Renzi non merita un voto più elevato di Bersani. Ha fatto uscite discutibili quando non era opportuno farlo. Renzi è un personaggio sopravvalutato, anche gli argomenti usati per criticare la Finocchiaro sono risibili. E' un secchione discolo, tanto impegno e pochi risultati".

Il Cavaliere?
"Berlusconi merita un otto pieno. Bravissimo. Ha resuscitato un agonizzante Pdl e si è configurato come un uomo di mediazione e di saggezza che cura gli interessi nazionali".

Beppe Grillo?
"Cinque. Cosa ha portato a casa? Lo stallo da settimane, la possibilità persa di un governo a 5 stelle. Cresce la tendenza del suo movimento ad andargli oltre e a superarlo".

In conclusione...
"Tutte le leadership sono insufficnenti tranne Berlusconi e Napolitano, anziani e grandi protagonisti. Sono i soggetti migliori. Gli altri non hanno portato a casa quasi nulla".

@AlbertoMaggi74

Tags:
amadori
in evidenza
Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

Esportazioni

Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

i più visti
in vetrina
Pnrr e opportunità per le Pmi CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri

Pnrr e opportunità per le Pmi
CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri


casa, immobiliare
motori
Mercedes Benz punta ad essere l’auto di maggior valore al mondo

Mercedes Benz punta ad essere l’auto di maggior valore al mondo


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.