A- A+
Politica

Imbarazzo, evidente, del Colle sul caso-Cancellieri.
Come fa Re Giorgio a dire a Enrico Letta- silenzioso come suo zio Gianni- di cacciarla a causa di telefonate bollenti con i Ligrestos quando Napolitano fu "incastrato" per telefonate, altrettanto bollenti, con don Nicola Mancino, poi bruciate per ordine della Consulta?
Il clima è avvelenato, nel Paese e nelle istituzioni, non solo per l'eterno caso-Cav.

Ma, soprattutto, a causa di tanti nodi aggrovigliati, trasversali ai partiti, fatti di complicità, di accordi non trasparenti, di silenzi e di retorici appelli alla "concordia", mentre nel Palazzo abbondano tanti irresoluti e vili capitani Schettino.

Con i partiti immobili, divisi e impotenti, con Renzi, che lancia da Firenze anatemi, inascoltati, che rischiano di bruciarlo, quando i suoi in Parlamento hanno taciuto sulla Cancellieri.

E, stavolta, non ha torto chi, come Travaglio, ha sostenuto che l'unica a poter risolvere questa grana, togliendo dall'imbarazzo il governo e i cittadini, in primis i detenuti non eccellenti, è proprio donna Anna Maria. Compiendo, con le dimissioni, un gesto, dignitoso, per la sua carriera di alta funzionaria dello Stato e poi di ministra, e stavolta sì umanitario. Per il Paese.

Pietro Mancini
 

Iscriviti alla newsletter
Tags:
cancellieri
in evidenza
Confindustria, presentazione del 3° Rapporto sulle Reti d’Impresa

Scatti d'Affari

Confindustria, presentazione del 3° Rapporto sulle Reti d’Impresa

i più visti
in vetrina
Sanremo 2022, svelata la scenografia: tra passato e futuro. FOTO

Sanremo 2022, svelata la scenografia: tra passato e futuro. FOTO


casa, immobiliare
motori
Porsche Taycan nuova safety car della Formula E

Porsche Taycan nuova safety car della Formula E


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.