A- A+
Politica

di Marco Volpati


C’era una volta in Italia un blocco politico che seppe interpretare interessi e umori di milioni di cittadini di orientamento moderato-conservatore. Era nato, per intuizione e scelta di Silvio Berlusconi, dalle macerie della Prima Repubblica spazzata via da Tangentopoli. C’era una volta, e non ci sarà più. Ormai il Popolo delle Libertà-Forza Italia è troppo ripiegato sui suoi guai interni per poter rappresentare il proprio popolo di riferimento. Berlusconi è convinto che con le sentenze lo abbiano fregato, di proposito. Altri pensano che si sia fregato da solo per comportamenti tra il disinvolto e l’avventato, in affari, in politica e nella vita privata. Sia come sia, lui che amava le metafore sportive adesso se ne discosta: spesso una squadra è convinta, praticamente sicura, che l’arbitro le abbia rubato le vittorie che meritava. Eppure nessuno decide che per quell’ingiustizia vale la pena di dimettersi dal campionato. Perché allora gridare al golpe, stabilire che “lui non ci sta”, che con Sansone devono morire tutti i Filistei? Un atteggiamento tra il panico e l’isteria. E non pare che possa fruttare abbondanti consensi e solidarietà dai cittadini-elettori. Quanti sono gli Italiani che si sono sentiti traditi, fregati, imbrogliati? Ai quali la decisione di un magistrato, di un burocrate, di un assessore o di un politico ha tolto il sonno, minato il patrimonio, leso la dignità? Eppure hanno dovuto accettare il destino avverso, rimboccarsi le maniche, farsene una ragione e ripartire. Tanti potrebbero decidere che i drammi di Berlusconi non meritano più considerazione e lacrime dei propri. E che quindi il Cavaliere, colpevole o innocente che sia, non interpreta più i loro sentimenti; non li può rappresentare, preso com’è nel vortice dei suoi problemi, troppo individuali per assumere un senso politico (cioè generale). A questo punto chi guiderà il centrosinistra – Renzi, Letta, Cuperlo o altri ancora – potrà avere a portata di mano quel colpaccio che nel 1994 sfuggì al troppo ottimista Achille Occhetto.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
destrapolitica
in evidenza
La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

Corporate - Il giornale delle imprese

La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

i più visti
in vetrina
Luce e Gas, passaggio al Mercato Libero. Abbassalebollette fa chiarezza

Luce e Gas, passaggio al Mercato Libero. Abbassalebollette fa chiarezza


casa, immobiliare
motori
Mercedes, approvato piano al 2026 con investimenti da 60 MLD

Mercedes, approvato piano al 2026 con investimenti da 60 MLD


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.