A- A+
Politica
"Avviso di sfratto di Mattarella a Conte. Zingaretti premier e tutti dentro"

Conte regge?
"Non credo proprio, è impossibile. Regge adesso solo per inerzia".

Perché?
"Le uscite incrociate di Catarbia e Casellati, che sono le due donne più fedeli a Mattarella, sono un vero e proprio avviso di sfratto del Quirinale al presidente del Consiglio".

Addirittura...
"Come insegna la migliore tradizione democristiana, il Colle non attacca mai frontalmente ma in maniera laterale. E' cominciato l'assedio a Conte. Catarbia e Casellati, presidente della Corte Costituzionale e del Senato, nello stesso giorno hanno criticato la decretazione d'emergenza del presidente del Consiglio. Sono un chiarissimo segnale di Mattarella, in perfetto stile democristiano".

Conte, tra l'altro, ha rotto con la Chiesa e il Vaticano dopo il no alle messe dal 4 maggio... O sbaglio?
"Più che Conte con il Vaticano è il Papa che ha rotto con la Conferenza Episcopale Italiana e con i vescovi. Conte, da perfetto camaleonte, ha cercato di inserirsi per far fare pace. Ma la sua gaffe è stata clamorosa".

Quando cade il governo?
"Prima dell'estate, perché i mesi estivi sono il momento ideale per le grandi bufere monetarie sui mercati finanziari, che avvengono sempre in agosto. E quindi per quel periodo dovrà già esserci un governo di emergenza. Berlusconi si sta già preparando, ha capito benissimo che cosa accadrà e ha anche ritrovato la sua forza".

Chi farà parte di questo governo di emergenza?
"Tutti tranne una pattuglia di 5 Stelle oltranzisti, i duri e puri di Di Battista".

Ma Fratelli d'Italia giura che resterà fuori...
"Meloni ha sempre avuto la voglia di avere un ruolo importante in un governo con condizioni diverse. Davanti a 25mila morti e con un'economia disastrata anche lei accetterà. Ora Meloni ha la sua identità, che prima non aveva, e nel suo popolo ci sono anche imprenditori e partite Iva che vedono nella leader di FdI un punto di riferimento. Per lei sarà una medaglia per poi aspirare a una carica istituzionale importante".

Quanto durerà il governo di emergenza?
"E' evidente che sarà questo Parlamento a eleggere il prossimo Capo dello Stato e quindi sicuramente arriverà al 2022. Non dimentichiamoci che tra non molto inizia il semestre bianco e poi c'è anche il referendum costituzionale sul taglio dei parlamentari".

Draghi premier?
"No, non ci pensa proprio. Semmai aspira a fare il presidente della Federal Reserve e in Italia l'unico incarico che prende in considerazione, nel caso, è il Quirinale".

Allora chi a Palazzo Chigi?
"Sicuramente un politico. Esclusi i 5 Stelle, che si spaccheranno, resta il secondo partito dell'attuale maggioranza e quindi Zingaretti. Il leader del Pd sarebbe anche molto felice di lasciare la presidenza della Regione Lazio".

I principali leader, come Salvini e Renzi, faranno parte del governo di emergenza?
"L'ipotesi è quella del vecchio consiglio di gabinetto che c'era nella Prima Repubblica formato dal premier e dai segretari dei partiti che davano vita a una cabina di regia assicurando il sostegno parlamentare all'esecutivo. Ben presto finirà questa farsa dei Dpcm per passare ai decreti legge e, quindi, l'appoggio dei gruppi parlamentari sarà fondamentale. Dovranno metterci la faccia, insomma, non come fa oggi Renzi che sta al governo ma sembra all'opposizione. Anche questa farsa finirà".
 

Loading...
Commenti
    Tags:
    governo cadecrisi governo conte cadutagoverno emergenzacoronavirus crisi di governo
    Loading...
    i più visti
    

    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    EQS, la prima ammiraglia full electric del marchio Mercedes-EQ

    EQS, la prima ammiraglia full electric del marchio Mercedes-EQ


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.