A- A+
Politica
Berlusconi: "I miei figli non saranno in lista alle Europee"

"Non mollare", gridano dalla platea all'arrivo di Silvio Berlusconi nell'auditorium del Seraficum a Roma. Berlusconi inizia il suo intervento dicendo che avrebbe "una barzelletta sulla primavera, ma la racconto in privato". Poi parla subito dell'attualita': "siamo in una situazione cosi' preoccupante che abbiamo veramente bisogno di qualcosa che strappi un sorriso perche' se ci dovessimo concentrare solo sulla situazione attuale e su quella prossima futura che ci sta aspettando saremmo tutti molto molto preoccupati. Siamo tutti consapevoli di quanto successo negli ultimi 20 anni, abbiamo avuto 4 colpi di Stato", ripete Berlusconi, parlando dei "governi" andati a palazzo Chigi "senza passare per elezioni", questo "si chiama colpo di Stato".

Silvio Berlusconi, lasciando l'Auditorium dove ha parlato per oltre un'ora ad un'iniziativa del club, nega che i suoi figli, come era circolato negli ultimi giorni, saranno candidati alle prossime elezioni europee. A domanda precisa, Berlusconi afferma: "Sono tutte invenzioni della stampa. I miei figli non saranno in lista per le Europee.

"Tutti i paesi che stanno meglio, dove si puo' governare e riescono a prendere decisioni, sono quelli che hanno un sistema bipolare", mentre in Italia "il voto e' sempre frazionato. Gli italiani votano Casini perche' e' bello, piace alle signore. Gli italiani non pensano al bene del Paese". Servirebbe, invece, "un governo fatto di ministri tutti dello stesso partito" per poter "fare le riforme necessarie". Lo ha detto Silvio Berlusconi parlando ad una iniziativa dei club Forza Silvio a Roma. L'ex premier ribadisce la necessita' di cambiare la costituzione dare piu' poteri al premier perche' ora, in Italia, "il presidente del Consiglio non ha poteri, puo' solo togliersi la giacca e restare in camicia bianca quando tutti restano con la giacca. L'unica cosa che ha il potere di fare e' scrivere l'ordine del giorno dei Cdm", ha aggiunto.

"Grazie alla corrente di Md, la sinistra detiene il potere e gli altri giudici devono rivolgersi a Md, che si e' inventata la missione, nata negli anni 60, poi si divise e una parte di Md appoggio' tesi estreme e a poco a poco quello che e' un ordine dello Stato e' diventata un super potere, un contropotere che tiene sotto di se' il potere parlamentare e quello esecutivo. Questi giudici che vogliono? Molto semplice, il popolo ha diritto alla democrazia ma ce l'ha solo se al potere c'e' un partito socialista di massa, altrimenti e' compito e missione di questi magistrati di costruire una via giudiziaria al socialismo contro il capitalismo borghese interpretando in modo creativo le leggi". Lo ha detto Silvio Berlusconi a una iniizativa dei club a Roma.

"Se non si riusciranno ad abbassare le tasse non ci sara' mai nessuna ripresa economica; se leggete oggi i giornali e il presidente di Confindustria minaccia di portare la sua azienda all'estero vi accorgete di quanto bisogno abbiamo di un assoluto cambiamento, e questo non vuol dire andare in Europa ad avere sorrisini e pacche sulle spalle ma, se qualcosa non va, mettendo il veto agli altri capi di governo". Lo ha detto Silvio Berlusconi a una iniziativa a Roma.

Silvio Berlusconi, parlando a una iniziativa a Roma dei club, torna a lamentare la lentezza con cui si approvano le leggi ma, soprattutto, il 'puntiglio' con cui al Quirinale vengono esaminati i provvedimenti: "Ci sono giuristi che con la lente di ingrandimento lo esaminano parola per parola alla ricerca dei profili di incostituzionalita', ne trovano sempre e dicono al Parlamento bisogna cambiare queste norme e poi il Parlamento lo fa e il provvedimento va sul tavolo del Capo dello Stato. Io ho avuto sempre a che fare con Capi di Stato della sinistra che il week end fanno viaggi e poi il lunedi' sono stanchi, e se dopo un po' di tempo si decide firma il provvedimento. E qui entra in gioco la teoria di Gramsci: Togliatti aveva un piano per prendere il potere con la rivoluzione armata ma il patto di Yalta lo impedi'. Nel Pci pero' non venne meno la volonta' di prendere il potere e Gramsci, intelligentissimo, invento' la teoria dell'egemonia che si riassume nella conquista delle casematte, e la sinistra mando' i suoi uomini nella tv pubblica, nella giustizia, nelle scuole e questo dura da allora e ancora oggi il potere della sinistra e' assolutamente prevalente e' prevalente nella magistratura", ha concluso Berlusconi.

"Noi italiani vogliamo avere il diritto di eleggere direttamente il presidente della Repubblica". Lo ha detto Silvio Berlusconi a una iniziativa a Roma.

"Prima delle elezioni mi stavo occupando, e voglio tornare a farlo quando entrero' nella mia terza giovinezza, del Milan che ha bisogno di me in questi tempi come sapete e spero di poter rimettere in attivita' con Guido Bertolaso la costruzione di ospedali per bambini nel mondo". Lo ha detto Silvio Berlusconi ad una iniizativa a Roma.

"Se riusciro' a costruire 50 ospedali quando andro' in Paradiso mi accoglieranno stendendo il tappeto rosso". Lo ha detto Silvio Berlusconi a una iniziativa a Roma.

Tags:
berlusconi
in evidenza
"Io e Massara senza contratto Poco rispettoso da Elliott..."

Milan, Maldini attacca

"Io e Massara senza contratto
Poco rispettoso da Elliott..."

i più visti
in vetrina
Scatti d'Affari SEA, Air Canada lancia il collegamento non-stop tra Milano Malpensa e Montreal

Scatti d'Affari
SEA, Air Canada lancia il collegamento non-stop tra Milano Malpensa e Montreal


casa, immobiliare
motori
Peugeot E-Rifter, il multispazio elettrico adatto a differenti esigenze

Peugeot E-Rifter, il multispazio elettrico adatto a differenti esigenze


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.