A- A+
Politica
Berlusconi morto, Scajola: "Ora Tajani è il leader di Forza Italia"
Claudio Scajola e AntonioTajani

Scajola: "I dirigenti di Forza Italia non disperdano il patrimonio di Berlusconi"

 

"Sono stato con lui dal 1995 al 2012 in contatto continui, prima nella costruzione e nel radicamento di Forza Italia, dove a lungo mi ha voluto come coordinatore, e insieme abbiamo costruito un partito radicato sul territorio che nel tempo ha ottenuto consensi molto alti". Con queste parole Claudio Scajola, sindaco di Imperia e più volte ministro, ricorda in un'intervista ad Affaritaliani.it Silvio Berlusconi, morto questa mattina al San Raffaele di Milano. "La parte più significativa del Berlusconi politico è stata la costruzione del bipolarismo in Italia con coraggio e visione del futuro. Poi c'è stato il periodo di governo e con lui sono stato quattro volte ministro".

"Berlusconi - spiega Scajola - è stato un uomo unico e irripetibile che dal nulla ha costruito una nuova comunicazione nel Paese. Un innovatore per antonomasia, generoso verso gli altri. Ha sempre anteposto l'interesse generale a quello particolare. Sto guardando ora alla televisione le immagini della nave azzurra quando insieme abbiamo girato tutte le coste italiane per le Regionale del 2000 che con quel risultato portarono alle dimissioni di Massimo D'Alema da presidente del Consiglio. Berlusconi è stato sempre un combattente, in ogni momento non si è mai perso d'animo. Anche nella fase più complicata e difficile nella quale è stato oggetto, come ormai riconosciuto da tutti, di una vera e propria persecuzione giudiziaria, non si è mai abbattuto. Un uomo con cui ho condiviso gran parte della mia vita".

E adesso che cosa accadrà a Forza Italia? "Forza Italia è Berlusconi. Senza Berlusconi i dirigenti hanno il dovere di non disperdere il suo patrimonio e non disperderlo significa mettere insieme i riformisti, i liberali e i popolari. Non disperdere la sua intuizione che è quella di un'Italia forte in un'Europa forte. Gli attuali dirigenti di Forza Italia hanno la responsabilità molto forte di unire e guardare lontano, studiando quali saranno le forme migliori". Il vicepremier Antonio Tajani, numero due del partito, può essere il leader di Forza Italia? "Tajani ha buon senso, equilibrio e conoscenza di tutto ciò che è stata la storia del berlusconismo dal primo giorno. Ha un'enorme responsabilità e gli faccio i miei migliori auguri. Spero che possa aprire il partito e guardare lontano. Oggi Tajani è il leader di Forza Italia e ha un'enorme responsabilità", conclude Scajola.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
scajola berlusconi tajani fi





in evidenza
Villa da sogno in vendita a Casalpalocco: è dell'ex portiere dell'As Roma Patricio

Ecco quanto vale l'immobile

Villa da sogno in vendita a Casalpalocco: è dell'ex portiere dell'As Roma Patricio


in vetrina
Nuovo concept per i cocktail di lusso: nel cuore di Milano Giardino Cordusio

Nuovo concept per i cocktail di lusso: nel cuore di Milano Giardino Cordusio


motori
Renault lancia la tecnologia Apache: meno rumore per strade più sicure e sostenibili

Renault lancia la tecnologia Apache: meno rumore per strade più sicure e sostenibili

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.