A- A+
Politica
bersani quirinale

"Nel '76 c'era uno che governava e gli altri che consentivano: era una singolare forma di governo di minoranza". Cosi' il leader Pd, Pier Luigi Bersani, ricorda e puntualizza, dopo le parole del Capo dello Stato di ieri, che nel '76 Andreotti varo' un monocolore Dc e il Pc si astenne. "Io a mio modo ho fatto una proposta di larghe intese", e cioe' "si consenta un Governo di cambiamento, si faccia una convenzione per le riforme presieduta da chi non e' al Governo, si ricerchi assieme un Presidente della Repubblica. E' una proposta di comune responsabilita' democratica. Io mi sono rivolto alle principali forze politiche: ho chiesto di consentire l'avvio del Governo e loro hanno detto no".

"Siamo fermi qui perche' c'e' l'incrocio con l'elezione del Presidente della Repubblica e dunque le prossime mosse le deve fare il prossimo Presidente. Sento dire 'fate presto': ma a chi lo dicono?". Lo ha detto Pier Luigi Bersani ad 'Agora''. "Basta con questa Bersanite acuta. Non impedisco niente, io mi metto al servizio, se servo sono qui, se non servo vedremo".

BERLUSCONI - "Incontrero' Berlusconi, non abbiamo ancora fissato la data, cercheremo di ragionare sul tema del metodo per arrivare alla scelta del presidente della Repubblica".

GOVERNISSIMO - "Le formule di governissimo sarebbero un'occasione per ribadire il distacco degli italiani" dalla politica. Lo ha detto il leader Pd Pierluigi Bersani ad Agora'. "Ci possono essere nuove formule? Non lo so, le valutera' il prossimo presidente della Repubblica, spettera' a lui valutarle. Fara' le sue consultazioni, facendo tesoro di quel che e' successo finora". Lei dunque riproporra' un governo Bersani? "Ci saranno le consultazioni, vedremo. Ci sono stati due no a me, verranno rimossi o rimarranno?".

QUIRINALE - Competenza, novita' e nessuno scambio. Tre parole per il leader Pd Pierluigi Bersani che ad Agora' disegna il profilo del suo presidente della Repubblica ideale. Intanto il metodo: "un'elezione a larga maggioranza crea il clima, ma non e' strettamente connesso al governo: io non sono disposto a meccanismi di scambio". Poi il profilo del candidato: "il mio ideale e' mettere assieme un elemento di capacita' e competenza sui grandi temi di cui si deve occupare con un elemento di novita': le due cose non sono incompatibili perche' novita' non e' sempre nuovismo. Certamente non si possono fare improvvisazioni".

ELEZIONI ANTICIPATE - "Io sono assolutamente negativo sull'idea di tornare alle urne". Cosi' il leader Pd Pierluigi Bersani ad Agora'. "La medicina non e' andare a votare, i problemi sono seri. Stiamo lavorando da settimane sul combinato disposto di voto e legge elettorale che da' un primato ma non la maggioranza".

PRIMARIE - "Le primarie sono sacre. Io? Non lo so, a quelle del partito non ci saro', a quelle per la premiership non lo so, ci devo pensare". Cosi' il leader Pd Pierluigi Bersani, ad Agora', ha risposto ai giornalisti che gli chiedevano se in caso di voto a giugno correrebbe di nuovo per la premiership.

Le discussioni vanno bene, ma bisogna stare attenti ai toni e avanzare le proprie proposte nei luoghi giusti, cioe' nella direzione Pd. Lo ha detto il leader Pd Pierluigi Bersani ad Agora' rispondendo ad alcune domande su Matteo Renzi. "A differenza di Grillo noi andiamo in streaming quando facciamo le riunioni nostre, non quando abbiamo ospiti, capovolgendo la buona educazione. Noi siamo educati e quando abbiamo ospiti non facciamo lo streaming, ma in direzione si'. Noi lavoriamo nei nostri organismi", ha spiegato Bersani, mentre in studio gli ricordavano che Renzi non ha partecipato.

"Ecco appunto" ha chiosato il leader Pd, che poi ha ricordato: "io sto procedendo sulle conclusioni della direzione, ad oggi non ne conosco altre. Bisogna decidere, ma nelle sedi giuste". Quanto al sindaco di Firenze, "starei attento a certi accenti che rischiano di rovinare i rapporti. Abbiamo dei luoghi per decidere, Renzi venga e dica li'. Non ho capito cosa dobbiamo fare: votare, fare il governissimo? Sono due cose diverse. Io non sono ne' per il governissimo ne' per andare a votare, poi sono disposto a discutere".

Tags:
bersani

i più visti

casa, immobiliare
motori
Quattro giorni di festa per le 111 candeline di Alfa Romeo

Quattro giorni di festa per le 111 candeline di Alfa Romeo


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.