A- A+
Politica
Caos alla Camera, Colle preoccupato. Altri insulti M5S alla Boldrini

LETTA - "Domani andro' a Dubai ed Abu Dabi per far venire in Italia investimenti, e risolvere anche da li' la questione Alitalia. Ma mi chiedo, come si puo' pensare che investitori che vedono le immagini possano considerare il nostro Paese affidabile, come possano reputarlo credibile di fronte a quelle corride". Lo ha detto il presidente del consiglio Enrico Letta, nel corso della conferenza stampa a Palazzo Chigi seguita alla riunione del Cdm, a proposito del caos alla Camera seguito alla conversione in legge del dl Imu-Bankitalia e di cui si sono resi protagonisti i deputati Cinque Stelle. "Bisogna reagire con nettezza a queste provocazioni. La difesa delle istituzioni e' difesa anche dei diritti di quanti hanno votato e sono oggi minoranza, ma non usano le loro prerogative per prevaricare le istituzioni. Bisogna reagire nettametne a difesa delle regole", ha aggiunto Letta.

NAPOLITANO - "Sono sereno per quel che riguarda la mia situazione personale, preoccupato per quello che riguarda il Parlamento". Il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano torna a parlare degli ultimi due, infuocati, giorni di Montecitorio: l'ostruzionismo sul decreto Imu-Bankitalia, la bagarre in Aula del Movimento 5 Stelle, la richiesta di impeachment nei suoi confronti. Lo fa lasciando la sede del Consiglio di Stato dove ha presenziato all'inaugurazione dell'anno giudiziario, lanciando un appello per il ritorno alla serenità istituzionale.

Ma i duri giudizi del presidente della Camera Boldrini sull'escalation grillina a Montecitorio non hanno placato gli animi. Con i deputati Cinquestelle pronti ad alzare ancora i toni.

"Leggo tanta gente nervosa per l'intervista al Tg1 della Boldrini - posta su Facebook Manlio di Stefano -, ma vi prego di non sprecare tempo con queste cose. Una donna senza dignità che parla ad un Tg senza giornalisti non merita considerazione. Sono zombie che tentano di tornare in vita. Andiamo oltre".

Intanto continuano gli episodi di tensioni tra i parlamentari pentastellati e i rappresentanti degli altri schieramenti. "Un componente del movimento 5 stelle, con le braccia aperte, si è avvicinato, io non lo conoscevo, era un collega con cui non avevo mai parlato - ha raccontato il deputato di Forza Italia Francesco Paolo Sisto, presidente della commissione Affari costituzionali - si è avvicinato a braccia aperte e mi ha detto 'senta presidente, lei ha dei figli?'. Sì, ho dei figli. E lui 'ah, bene bene'. Forse è una legittima curiosità, ma in quella concitazione e in quel momento non mi è sembrata una frase amichevolè". Anche se lo stesso Sisto dichiara la volontà di non denunciare, se non mediaticamente, l'accaduto.

GRILLO - Grillo, incontrando gli eletti M5s all'Hotel Forum di Roma, smorza gli animi dopo i tafferugli scoppiati alla Camera fra i deputati M5S e i parlamentari delle altre forze politiche. Un invito a continuare a lavorare e a comunicare a volte meglio su alcune situazioni sarebbe arrivato dal leader del Movimento 5 Stelle che non avrebbe mancato di ricorrere alla solita frecciata partiti sui partiti zombie: agli altri, avrebbe detto ai suoi, fate una carezza e in silenzio 'fategli capire che tanto sono morti'.

E ancora: continuare con l'opposizione dura, per smascherare le porcate, ma occorre - questo l'invito di Grillo -, evitare gli eccessi che possono ritorcerci contro, tanto, avrebbe detto Grillo, si fanno male da soli. Poi Grillo, riferiscono fonti parlamentari, ha dato un altro 'consiglio' ai suoi: bisogna evitare di ricorrere in azioni penali, ma non abbassate mai la guardia, la gente ha capito che abbiamo ragione noi. Il messaggio che volevamo mandare su Bankitalia e' arrivato, avrebbe osservato.

Tags:
boldrini

i più visti

casa, immobiliare
motori
Mercedes partnership con Phi Beach

Mercedes partnership con Phi Beach


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.