A- A+
Politica
Civati: Renzi è come Berlusconi

Quella di Renzi non è più neppure un'evoluzione del berlusconismo, è Berlusconi". Lo ha detto Pippo Civati a Firenze nell'ultima giornata del Politicamp di Possibile, il movimento fondato dal fuoriuscito del Pd, commentando quella che alcuni quotidiani definiscono oggi la "rivoluzione" di Renzi. "E' il titolo di tutti i giornali da due anni", ha aggiunto Civati, ma "le condizioni degli italiani non sono cambiate. Renzi dice che noi siamo dei nemici perché non siamo possibili ma improbabili: secondo me è improbabile lui e sempre di più".
 
Il Partito democratico oggi sarebbe per l'ideatore di Possibile "al minimo" perché non sta in nessun luogo, perché ha voluto recidere i rapporti valoriali di rappresentanza". Una situazione che, secondo Civati, è la conseguenza "di un partito pigliatutto che può anche non prendere niente. E' un destino terribile - ha concluso - di quelli come Renzi". E ancora: "La sinistra oggi non deve più uscire solo dai salotti ma anche dai divani, perché è peggiorata". Quanto alle proposte, "noi le abbiamo fatte - ha aggiunto, riferendosi a Possibile - fatene anche voi". E fino a quando queste non arriveranno lui dice di non voler più partecipare a convegni, dibattiti e interrogativi esistenziali. Voglio vivere liberamente dopo un anno complicato all'interno del Pd, con ragazzi più giovani che queste cose neppure le capiscono". Quindi a Cofferati, Fassina e agli altri esponenti della sinistra, Civati ha detto che va bene il programma, vanno bene le proposte di governo, "e noi ne faremo sempre di più". Ma insieme bisogna anche fare la mobilitazione, "un soggetto politico perché altrimenti è una specie di anno Mille e la sinistra sarà unita dopo la morte". Civati ha poi detto di non fare il leader di una nuova possibile formazione della sinistra: "Io non voglio fare il leader di un partito, voglio poterlo votare".
 
Critico sul premier anche Stefano Fassina, che ha commentato le proposte "propagandistiche" fatte da Renzi "senza neppure nominare l'evasione fiscale. Vorrebbe dire - ha aggiunto - tagliare asili nido, chiudere ospedali, aumentare ticket sanitari. Mi ricorda qualcuno e in genere negli ultimi anni abbiamo visto che quando si è in difficoltà, in disperazione, si promette di abolire la tassa sulla prima casa". Anche l'ex Pd è convinto che le tasse vadano ridotte, "ma quella sulla prima casa non può essere eliminata per tutti. E' un'operazione di destra che cominciò a fare Regan negli anni '80 - ha concluso - si taglia il welfare per tagliare le imposte e ne beneficiano i più ricchi, e l'economia va male. Spero se ne discuta in Parlamento".
 
Fassina ha anche detto che  il nuovo soggetto della sinistra, quello sul quale "in molti stiamo lavorando" dovrà essere pronto "almeno in una fase iniziale" per l'anno prossimo, quando si voterà in molte città. Così come Sergio Cofferati, anche lui è convinto che si debba partire "da una cultura politica e dai programmi", ma ricordando bene che in Europa, "e la vicenda greca ha dato visibilità estrema al profondo problema, è in corso uno stravolgimento profondo di quella che era una sinistra del Novecento. La famiglia socialista europea e il Pd in essa - ha proseguito

 - sono in una situazione drammatica di crisi e impotenza. Noi dobbiamo partire da lì e non da chi fa il leader, altrimenti se pensiamo ad un progetto come un'operazione letterale di piccolo cabotaggio non andiamo da nessuna parte". Ricordando quando è successo in Grecia e a Tsipras, Fassina è tornato a ribadire che "la sinistra non ha futuro, diventa una gestione amministrativa di un'agenda dettata da altri come purtroppo avviene anche in Grecia".

Iscriviti alla newsletter
Tags:
civati
in evidenza
Confindustria, presentazione del 3° Rapporto sulle Reti d’Impresa

Scatti d'Affari

Confindustria, presentazione del 3° Rapporto sulle Reti d’Impresa

i più visti
in vetrina
Sanremo 2022, svelata la scenografia: tra passato e futuro. FOTO

Sanremo 2022, svelata la scenografia: tra passato e futuro. FOTO


casa, immobiliare
motori
Fiat Panda, regina incontrastata delle auto usate vendute online

Fiat Panda, regina incontrastata delle auto usate vendute online


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.