A- A+
Politica

Tempo di crisi nera. Taglio degli adeguamenti alle pensioni sopra i mille euro. Disoccupazione record. Aziende che chiudono i battenti giornalmente. Moniti da parte delle più alte istituzioni di tagliare le spese inutili, di razionalizzare le entrate, controlli minuziosi su qualunque uscita monetaria da parte degli enti locali con l'impossibilità di garantire i servizi essenziali ai concittadini.
Ma, come sempre è accaduto nel nostro Paese, esistono sempre due pesi e due misure.
Il Nostro Presidente della Repubblica, primo ammonitore degli sprechi italici, nomina quattro nuovi senatori a vita che percepiranno oltre 20 mila euro mensili. Quattro nuovi senatori a vita , ne erano in previsione solo due, ma visto che le casse dello Stato "sono colme di denaro" meglio quattro, con buona pace di disoccupati, esodati, poveri Cristi, e di tutti coloro che faticano a sbarcare il lunario mensile.
W L'Italia , W il Nostro Presidente della Repubblica .
 
Massimo Puricelli
Legnano(MI)
 

Iscriviti alla newsletter
Tags:
commento
in evidenza
Risolvi il tuo Debito: aiutate più di 300 mila persone in 12 anni di attività

Corporate - Il giornale delle imprese

Risolvi il tuo Debito: aiutate più di 300 mila persone in 12 anni di attività

i più visti
in vetrina
Agiter Investigazioni, come funzionano le indagini private e aziendali

Agiter Investigazioni, come funzionano le indagini private e aziendali


casa, immobiliare
motori
Kia svela la nuova generazione della Niro

Kia svela la nuova generazione della Niro


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.