A- A+
Politica

Un appello, una manifestazione di disponibilita' al dialogo, un avvertimento. C'e' tutto questo nelle parole di Piero Fassino che invia un messaggio al Governo perche' non prosegua nell'intenzione di abolire l'Imu senza rimborsare i Comuni della quota spettante. "Da 12 anni - ha detto il presidente dell'Anci - vediamo costantemente ridotte le risorse. Fino ad oggi, facendo miracoli, siamo riusciti a erogare i servizi ma siamo a un punto limite. Ci vengono richieste altri 700 milioni: sono tagli - ha chiarito - improponibili e insostenibili che dovrebbero andare a compensare un mancato introito Imu da parte dello Stato. Per questo, abbiamo immediatamente chiesto un incontro al Governo".

Nel dettaglio, l'Anci vorrebbe sedersi intorno al tavolo con il presidente del consiglio Letta, il vice Alfano, il ministro dell'economia Saccomanni e quello agli Affari Regionali Delrio e, sulla base dell'incontro, decidere la propria posizione. "I Comuni - ha spiegato Fassino - si aspettano dal Governo un atteggiamento responsabile che tanga conto di quello che fanno tutti i giorni. I comuni non sono centrali di spesa parassitaria, ma erogatori di servizi. Sarebbe irresponsabile - ha concluso il presidente Anci - continuare a mettere in difficolta' i sindaci: non siamo ufficiali prefettizi, ma sindaci eletti e dobbiamo dare risposte agli elettori".

Tags:
lettafassinocomuni
in evidenza
Ludovica Pagani incanta Cannes Forme mozzafiato e abito Missoni

Il suo look infiamma la Croisette: FOTO

Ludovica Pagani incanta Cannes
Forme mozzafiato e abito Missoni

i più visti
in vetrina
Scatti d'Affari Design Week 2022: per la prima volta le creazioni del lighting designer Entler

Scatti d'Affari
Design Week 2022: per la prima volta le creazioni del lighting designer Entler


casa, immobiliare
motori
Peugeot E-Rifter, il multispazio elettrico adatto a differenti esigenze

Peugeot E-Rifter, il multispazio elettrico adatto a differenti esigenze


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.