A- A+
Politica
Con i laburisti vincono i moderati Pd. Schlein non ha motivi di festeggiare
Elly Schlein

Lia Quartapelle, Filippo Sensi, Pietro Bussolati e Diego Castagno hanno scritto un instant book dal titolo La Quarta via

 

La vittoria del laburisti nel Regno Unito è la vittoria dei riformisti Pd, della minoranza Dem, e non di Elly Schlein.

Il responsabile esteri dem Peppe Provenzano dice che l'exploit laburista "ci dimostra che pur in un tempo di ritorno dei nazionalismi la destra si può non solo arginare, come speriamo avvenga domenica in Francia. Ma si può battere".

Gli esponenti dell'area riformista del Pd Lia Quartapelle, Filippo Sensi, Pietro Bussolati e Diego Castagno hanno scritto un instant book dal titolo La Quarta via. Il Changed Labour, per approfondire il metodo Starmer. Una cosa è oggettiva: i laburisti inglesi - scrive Repubblica ripresa dal sito internet Dagosspia - vengono guardati con maggiore simpatia in quella sinistra considerata moderata, oppure blairiana, non a caso Matteo Renzi — che non si definisce più di sinistra — già ieri mattina festeggiava come se avesse vinto lui le elezioni britanniche.

"Le cose più interessanti per me — riflette Quartapelle — sono l'ambizione di conquistare i voti degli altri. In Francia si tenta di fare argine contro l'estrema destra, il Labour ha cominciato a chiedersi come convincere gli elettori che non li votavano ed è una cosa che non si fa più".

Secondo punto: "La credibilità sulla politica estera, atlantista e pro-Ucraina senza incertezze, e un'agenda sociale forte, con interventi da socialisti del primo Novecento". Terzo, "Starmer ha preso sul serio le preoccupazioni dell'elettorato, ad esempio sull'immigrazione. Ricordo che i fratelli Miliband non volevano parlarne, lui ha ascoltato e provato a dare risposte".

Sensi cita questi fattori: "Crescita, creazione di ricchezza, sicurezza, contrasto alla criminalità, la fine del corbynismo e il recupero del meglio della stagione di Blair. Una quarta via, meno cool, ma solida, rivolta a tutto l'elettorato, e non solo alle tradizionali bolle della sinistra. Una lezione per tutti i progressisti". Dopodiché Starmer, forse proprio per via del suo approccio "pragmatico", non scatena un entusiasmo trasversale a sinistra. Nel mondo rossoverde, ad esempio, il vecchio leader defenestrato Jeremy Corbyn riscuote ancora molti apprezzamenti.






in evidenza
Federico Chiesa e il fuoriprogramma con i fan prima di sposarsi

Autografi e selfie

Federico Chiesa e il fuoriprogramma con i fan prima di sposarsi


in vetrina
Un racconto sulle assurdità del nazismo: la recensione di Ferrovie del Messico

Un racconto sulle assurdità del nazismo: la recensione di Ferrovie del Messico


motori
Mercedes GLA ed EQA: motore termico vs. elettrico e la strategia di transizione di Mercedes-Benz

Mercedes GLA ed EQA: motore termico vs. elettrico e la strategia di transizione di Mercedes-Benz

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.