A- A+
Politica
Coronavirus, governo responsabile dell'epidemia? No a leggerezze nel giudicare

Da una lettrice, Eugemia Bortu. Riceviamo e pubblichiamo

 

Ho letto con interesse ma con un senso di profonda angoscia l 'articolo dell'avvocatessa Anna Maria Bernardini De Pace, comparso sul vostro giornale il 25 marzo in cui si ipotizza che il governo in carica e, in particolare, alcuni dei suoi esponenti, fossero a conoscenza del rischio di pandemia che si sarebbe successivamente verificato e siano  rimasti inerti rispetto a questa probabilità.

Da questa constatazione l’autrice fa discendere, come una equazione matematica, l'orribile e gravissima ,  accusa di ipotetica responsabilità per tutto quanto dopo è accaduto

Ma ora la domanda è: di chi è la responsabilità, e quindi la colpa degli oltre 63 mila contagiati e degli oltre 6 mila morti? Di chi è la colpa del disastro economico nazionale e individuale? Di chi è la colpa del dolore incancellabile di chi è morto senza ricevere l’amore con un bacio e di chi non ha potuto darlo? Di chi è la colpa delle migliaia di medici, generosi sì ma, distrutti o contagiati? Di chi è la colpa di non aver preparato adeguatamente medici e infermieri, come peraltro veniva consigliato nella simulazione di New York di ottobre? Di chi è la colpa di annunciare decreti via social, di creare il panico e poi firmarli in ritardo quando "i buoi sono scappati dalle stalle"? Di chi è la colpa di non avere informato, in buona fede, per tempo e adeguatamente la popolazione?   si interroga l’avvocatessa De Pace.

E ancora… “Obiettivamente c’è stata una strage di morti che si poteva evitare. Ci sarà una strage di attività economiche e professionali, che si poteva evitare. C’è una rivoluzione sociale, obiettivamente drammatica, che si poteva evitare. Di chi è la colpa? Il colpevole deve essere indagato. Oppure i nostri governanti godono dell’immunità per qualsiasi genere di fattispecie criminosa”

Con ciò si formula un giudizio di presunta colpevolezza e, nella fattispecie di strage, in assenza di contraddittorio e sulla  base di un ragionamento meramente deduttivo. Si getta una ombra di dubbio distruttiva su soggetti investiti di cariche istituzionali che stanno quotidianamente rischiando la vita per tentare di sottrarre l'Italia all'infatua sorte a cui in questo momento il virus la sta condannando e alla ricerca di soluzioni facili e di effetto.  si ipotizza addirittura, che una dittatura sarebbe stata in grado di fronteggiare l’emergenza... “Tuttavia in qualsiasi paese del mondo la bancarotta fraudolenta di pensiero e comportamento dei nostri governanti avrebbe determinato certamente il rovescio delle istituzioni e la presa di potere di qualche colonnello. Magari insopportabile e pericoloso anche lui, ma forse più coraggioso, competente e determinato”.

La dichiarazione dello Stato di emergenza peraltro e' un atto formale che segue le indicazioni della organizzazione mondiale della sanità a cui faseguito   una indagine epidemiologica che può dar luogo a provvedimenti .non in astratto,ma solo dopo la rilevazione di situazioni di contagio .Avrebbero  dovuto, forse, imporre provvedimenti distanziamento sociale in assenza di alcuna diffusione del virus? Oltre rivelarsi un provvedimento abnorme in assenza di una reale effettiva emergenza, avrebbe arbitrariamente ristretto libertà civili senza alcuna situazione di pericolo ancora reale.

Si ricordi che l’ Italia e' stato il primo paese al mondo a interrompere i voli con la Cina, dove l'epidemia era già diffusa e questa era l'unica forma di prevenzione che all'epoca potesse essere messa in campo. Ma quello che appare più grave, è che simili considerazioni siano fatte proprie da operatori del diritto, considerato che il nostro Stato, appunto di diritto, impone tre gradi di giudizio per formulare un giudizio di colpevolezza  che non può essere ipotizzato con tale leggerezza.

 

Loading...
Commenti
    Tags:
    coronavirus
    Loading...
    in evidenza
    Flavia Vento torna nella casa Clamoroso, con lei entrano pure...

    GRANDE FRATELLO VIP 5 NEWS. GREGORACI FUORI DI SENO. FOTO

    Flavia Vento torna nella casa
    Clamoroso, con lei entrano pure...

    i più visti
    in vetrina
    Milenkovic, Inter sorpassa il Milan (con una cessione d'oro). Calciomercato

    Milenkovic, Inter sorpassa il Milan (con una cessione d'oro). Calciomercato


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Peugeot presenta la 508 Sport Engineered ibrida plug-in da 360 CV

    Peugeot presenta la 508 Sport Engineered ibrida plug-in da 360 CV


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.