A- A+
Politica
Coronavirus, il premier Conte ha incontrato il Papa in Vaticano

Coronavirus, papa Francesco ha ricevuto il premier Conte

Papa Francesco ha ricevuto oggi in udienza Giuseppe Conte, presidente del Consiglio dei ministri della Repubblica Italiana. Ne dà notizia la CEI. L’ultima visita del premier a papa Francesco è avvenuta la scorsa estate, il 30 agosto del 2019. Da lì a breve sarebbe nato il secondo governo Conte 2 – esattamente il 5 settembre - dopo la crisi estiva fra le due forze di maggioranza Lega e Movimento 5 Stelle.

Coronavirus, tre giorni fa la preghiera in mondo visione di papa Francesco 

Come scrive Agenzia Nova, lo scorso 27 marzo, papa Francesco ha celebrato in una Piazza San Pietro deserta un momento di preghiera speciale in mondo visione in occasione della pandemia di coronavirus. Durante la celebrazione il Pontefice ha guidato l'adorazione del Santissimo Sacramento, con il quale ha impartito la Benedizione Urbi et Orbi, con la possibilita' di ricevere l'indulgenza plenaria. Il Pontefice ha invitato tutti a partecipare spiritualmente, attraverso i mezzi di comunicazione, per ascoltare la Parola di Dio, elevare una supplica in questo tempo di prova e adorare il Santissimo Sacramento.

Coronavirus, Papa: "Dio perdona peccatori converte ipocriti condanna corrotti"

"Dio perdona i peccatori, converte gli ipocriti e condanna i corrotti". Così il Santo Padre nell'omelia mattutina a Casa Santa Marta. "Alla donna innocente la salva, le fa giustizia. Alla donna peccatrice, la perdona. Ai giudici corrotti, li condanna; agli ipocriti, li aiuta a convertirsi e davanti al popolo dice: 'Sì, davvero? Il primo di voi che non ha peccati, che lanci la prima pietra', e uno per uno se ne sono andati", ha detto Francesco, nella messa diretta in streaming da Vatican News, commentando il Vangelo del giorno.

"Ha qualche ironia, l'apostolo Giovanni, qui: 'Quelli, udito ciò, se ne andarono uno per uno, incominciando dai più anziani'. Lascia loro un po' di tempo per pentirsi; ai corrotti non perdona, semplicemente perché il corrotto è incapace di chiedere perdono, è andato oltre. Si è stancato... no, non si è stancato: non è capace. La corruzione gli ha tolto anche quella capacità che tutti abbiamo di vergognarci, di chiedere perdono. No, il corrotto è sicuro, va avanti, distrugge, sfrutta la gente, come questa donna, tutto, tutto? va avanti.

Si è messo al posto di Dio". "Non vergogniamoci di essere nella Chiesa: vergogniamoci di essere peccatori", ha detto il Papa che ha ricordato la definizione di Chiesa come "casta meretrix", "la santa con figli peccatori": "La Chiesa è madre di tutti. Ringraziamo Dio di non essere corrotti, di essere peccatori. E ognuno di noi, guardando come Gesù agisce in questi casi, si fidi della misericordia di Dio. E preghi, con fiducia nella misericordia di Dio, preghi (per) il perdono". 

Loading...
Commenti
    Tags:
    coronavirusconte da papa francescoconte papa francescoudienza papa francescopapa francescoincontro papa contepapa giuseppe contecontepapa bergoglio
    Loading...
    in evidenza
    Nuovi vipponi in Casa. Nomination Gregoraci, lingerie da infarto...

    GRANDE FRATELLO VIP 5 NEWS. DAYANE MELLO, DOCCIA SEXY

    Nuovi vipponi in Casa. Nomination
    Gregoraci, lingerie da infarto...

    i più visti
    in vetrina
    MADDALENA CORVAGLIA, fisico da urlo: guarda che verticale! Le foto delle Vip

    MADDALENA CORVAGLIA, fisico da urlo: guarda che verticale! Le foto delle Vip


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    WRC, Rally di Turchia, La C3 R5 di Bulacia guida nel WRC3

    WRC, Rally di Turchia, La C3 R5 di Bulacia guida nel WRC3


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.