A- A+
Politica
Crisi governo: Bagnoli, Premier Conte rigeneri la 'politica alta'
(fonte Lapresse)

Difficile dire come andrà a finire, non ho la palla di vetro né sono il Divino Otelma: quel che posso dire è che la Repubblica ha nel Parlamento la sede legittima della rappresentanza e che strumento principe della rappresentanza sono i partiti politici che esprimono, dovrebbero esprimere, la visione della società.

Paolo Bagnoli, ordinario di Storia delle Dottrine Politiche alla Facoltà di Lettere dell’Università di Siena, parrebbe distaccato dalla crisi che attraversa il Governo giallorosso di Giuseppe Conte: non tifa per alcuno dei protagonisti ma da storico e politico registra la mancanza di "una visione profonda" della società come accadeva negli della Prima Repubblica contrassegnati da riforme di alto profilo che hanno cambiato le condizioni di vita della gente.

“Va detto subito che senza i partiti, che sono l’impalcatura che sorregge il Parlamento repubblicano, il sistema, come il Ponte di Genova, non regge, è destinato a crollare, mentre la gente vuole, attende risposte affidabili e certe all’altezza della drammatica situazione, sanitaria ed economica, che vive il Paese, perché manca – precisa - una visione a tutto tondo della società”.

Tutto nero, dunque? “No per carità – risponde – Semmai queste osservazioni sono stimoli a far di più e meglio: il Premier Conte alzi il livello della Politica, della visione della società, ridia smalto al ruolo e funzionamento Parlamento. Le idee contano più dei numeri”.

Insomma, un salto di qualità nell’azione complessiva del Governo e della coalizione. Magari anche abbassando i toni che a volte sconfinano negli insulti.

“Apprezzo in tal senso l’atteggiamento istituzionale del ministro della Sanità, Speranza mai sopra le righe e la sua opera che tra mille difficoltà mira a tutelare e migliorare il nostro sistema assistenziale universale – sottolinea Bagnoli – che parte dalla rivoluzionaria riforma dell’ospedalizzazione voluta dell’allora ministro della Sanità, Luigi Mariotti: non v’è dubbio che la priorità è la salute, la cura e il benessere delle persone”.  

Al Premier Conte che si è richiamato al codice di Camaldoli del 1943, cui ha fatto riferimento ‘la sinistra sociale’ di area cattolica, lo storico e politico Bagnoli ha un'ultima richiesta da fare.

“Fu dall'incontro tra quest'area con quella socialista ispirata da Riccardo Lombardi, che prese l'avvio la grande stagione delle riforme di struttura (nazionalizzazione dell'energia elettrica, scuola dell'obbligo, riforma fondiaria, la programmazione economica) del primo centro-sinistra di Amintore Fanfani. E fu proprio sulla riforma urbanistica di Fiorentino Sullo che quell'esperienza riformatrice fu stroncata perché toccava rendite ed interessi di latifondisti e speculatori: quella riforma aveva in se molto dell’economia verde e sostenibile di cui si parla oggi”.

Commenti
    Tags:
    crisi governopaolo bagnoligiuseppe contecrisi governo contegoverno conte
    Loading...
    Loading...
    in evidenza
    Vittoria Ceretti a Sanremo Dalle sfilate al palco Ariston

    CHI E' LA TOP MODEL. FOTO

    Vittoria Ceretti a Sanremo
    Dalle sfilate al palco Ariston

    i più visti
    in vetrina
    Isola dei Famosi 2021, ritiro di una naufraga prima di partire: ecco perché

    Isola dei Famosi 2021, ritiro di una naufraga prima di partire: ecco perché


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Volvo svela la nuova Volvo C40 Recharge: 100% elettrica

    Volvo svela la nuova Volvo C40 Recharge: 100% elettrica


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.