A- A+
Politica

Dario Fo a ruota libera su Berlusconi, Brunetta e Grillo. Intervistato da 'Un Giorno da Pecora, su Radio 2, il premio Nobel inizia col commentare la condanna subita ieri dall'ex premier: "Era ora che terminasse questo continuo rimandare, sono dieci anni consecutivi che attendiamo'", ha esordito. La condanna definitiva? "Mi farebbe piacere, cosi' si potra' dire che la giustizia e' uguale per tutti". E poi sui giudici di Milano: "Quel gruppo lo adoro, e adoro la Boccassini, lei e' decisa e costante, non si mortifica mai nonostante Berlusconi le abbia detto di tutto".

Fo torna a parlare di Renato Brunetta, dopo la bufera nata dalle sue dichiarazioni sull'altezza fisica dell'esponente Pdl: "Volevo fare un atto di gentilezza, pensavo all'imbarazzo di Brunetta quando di fronte a una persona alta 1.80 e' costretto a farsi aiutare - dice - ma a me non piace giocare ironicamente sull'altezza di una persona, mi e' sfuggita quella cosa e me ne sono subito pentito. A me interessa l'altezza del pensiero". E insiste: "Sull'altezza di pensiero siamo proprio in basso, proprio sotto i suoi piedi. Brunetta e' sicuramente piu' basso nel pensiero che nel fisico". Una battuta anche sul leader del Movimento 5 Stelle: "Non ho alcun dubbio che voterei nuovamente Beppe Grillo", dice Fo. I suoi errori? Per esempio "mettersi a discutere, a parlare e ad ascoltare un gruppo fascista che meritava di essere subito allontanato: Casapound". Avrebbe dovuto fare il governo con Bersani? "Quale garanzia dava Bersani? - risponde - lui e' una persona seria ma con certi elementi di disattenzione...". Se gli esponenti del M5S avessero votato Prodi per il Quirinale, ora non ci sarebbe questo governo condiviso col Pdl: "L'errore ancora maggiore e' stato quello di aver pensato di realizzare qualche punto insistendo su Rodota'. Su Rodota' c'e' un errore da parte del Pd: se loro avessero accettato Rodota' sarebbe stato un colpo da maestro". Ha sbagliato piu' Grillo a non votare Prodi o il Pd a non votare Rodota'? "Hanno sbagliato entrambi", conclude.

"Dario Fo: che tristezza...". Lo scrive Renato Brunetta, capogruppo del Pdl alla Camera dei deputati, su Twitter.

"Pensiamo con raccapriccio cosa succederebbe se, a parti invertite, qualcuno ironizzasse su aspetti fisici di un esponente della sinistra. Invece a Fo, tutto e' concesso, perche' e' un comico, perche' e' di sinistra e perche' e' un premio nobel. Gli e' concesso anche di essere un cretino". Lo afferma Fabrizio Cicchitto del Pdl

Tags:
dario fo
in evidenza
Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

Esportazioni

Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

i più visti
in vetrina
Scatti d'Affari Air France-KLM, firmata partnership commerciale strategica di 10 anni

Scatti d'Affari
Air France-KLM, firmata partnership commerciale strategica di 10 anni


casa, immobiliare
motori
Al Villa D’Este debutta la Mostro Barchetta Zagato Powered by Maserati

Al Villa D’Este debutta la Mostro Barchetta Zagato Powered by Maserati


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.