A- A+
Politica

Di Ernesto Vergani

Sarebbe stato meglio se le unioni civili e la stepchild adoption (la possibilità di adozione del figlio biologico di un partner da parte dell’altro nella coppia omosessuale) fossero state contenute in due provvedimenti diversi. La seconda magari in una legge sui minori. Ciò per evitare confusione circa il disegno di legge (ddl) Cirinnà, che sarà discusso giovedì al Senato.

Risultato di tale confusione a livello di opinione pubblica la traduzione di “unioni civili” in “matrimonio gay” e di “stepchild adoption” in “adozione da parte della coppia omosessuale”. Disarmonica sintesi di tutto ciò: “Un bambino ha diritto ad avere una mamma e un papà”. Rimanendo su un tono asimmetrico, per citare Marcel Proust, l’omosessualità dovrebbe essere vista come una cosa naturale, umana e indifferente. Del resto sono numerosi (inclusa la cattolica Irlanda) i Paesi, che verrebbe da dire hegelianamente (ciò che si afferma è giusto), consentono matrimoni gay, concetto che va oltre le unioni civili: Olanda, Belgio, Spagna, Norvegia, Svezia, Finlandia, Portogallo, Islanda, Danimarca, Francia, Regno Unito, Lussemburgo, Canada, Stati Uniti, Argentina, Brasile, Uruguay, Sudafrica e Nuova Zelanda. Alcuni, come la Germania, riconoscono le unioni civili. 

Gli Stati dell’Unione europea che escludono qualsiasi tutela delle coppie omosessuali: Italia, Grecia, Cipro, Lituania, Lettonia, Polonia, Slovacchia, Bulgaria e Romania. Tendenzialmente i Paesi con maggiore apertura mentale, istruzione e persino ricchezza economica ammettono le unioni tra persone dello stesso sesso. Circa la stepchild adoption, se è vero che la famiglia è l’istituzione su cui si regge la società, e che è opinabile che chi non può avere un figlio abbia il diritto di averlo, è altrettanto vero che le qualità proprie di un genitore, come affetto, capacità di educare e trasmettere senso di protezione non sono né femminili né maschili (oltre l’idea di mamma e papà). Ciò che conta è l’individuo, con la sua apertura mentale, consapevolezza, cultura, educazione, intelligenza, responsabilità, ricchezza, storia e in generale libertà.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
cirinnàcommentoverganiunioni civili
in evidenza
Confindustria, presentazione del 3° Rapporto sulle Reti d’Impresa

Scatti d'Affari

Confindustria, presentazione del 3° Rapporto sulle Reti d’Impresa

i più visti
in vetrina
Sanremo 2022, svelata la scenografia: tra passato e futuro. FOTO

Sanremo 2022, svelata la scenografia: tra passato e futuro. FOTO


casa, immobiliare
motori
Porsche Taycan nuova safety car della Formula E

Porsche Taycan nuova safety car della Formula E


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.