A- A+
Politica
Dell'Utri, dal governo libanese ok all'estradizione

Via libera all'estradizione di Marcello Dell'Utri: l'ex braccio destro di Silvio Berlusconi "sarà in Italia la settimana prossima", forse giovedì. Lo ha detto il giudice Ahmad Al Ayubi, che segue il caso per il Ministero della Giustizia libanese.

Il Ministero ha avuto l'autorizzazione a procedere con il decreto per l'estradizione dell'ex senatore del Pdl da parte del Consiglio dei ministri, che ha ritenuto di non dover dibattere il caso. Il decreto deve ora essere firmato dal primo ministro e dal presidente della Repubblica libanesi. "Il primo ministro e il presidente della Repubblica - ha aggiunto il giudice - firmeranno a loro volta il decreto nei prossimi giorni e quindi il signor Dell'Utri sarà probabilmente in Italia giovedì".

Iscriviti alla newsletter
Tags:
dell'utrilibano
in evidenza
E-Distribuzione celebra Dante Il Paradiso sulle cabine elettriche

Corporate - Il giornale delle imprese

E-Distribuzione celebra Dante
Il Paradiso sulle cabine elettriche

i più visti
in vetrina
Dati audiweb, Affaritaliani cresce ancora: ad agosto exploit del 40%

Dati audiweb, Affaritaliani cresce ancora: ad agosto exploit del 40%


casa, immobiliare
motori
Mercedes SLK festeggia ad ‘Auto e Moto d’Epoca’ i suoi 25 anni

Mercedes SLK festeggia ad ‘Auto e Moto d’Epoca’ i suoi 25 anni


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.