A- A+
Politica
Leopolda, Cuperlo attacca Renzi: "Vuoi un partito parallelo"

Liberta' di coscienza sulle riforme costituzionali, ma con regole certe sul voto di fiducia, e premio alla lista e non alla coalizione nella nuova legge elettorale. Sono due dei punti che Matteo Renzi ha affrontato nel suo intervento alla direzione del Partito democratico che ha registrato anche una nuova polemica tra il segretario e Gianni Cuperlo sul tema della Leopolda che si terra' alla fine della settimana a Firenze.

"Io immagino liberta' di coscienza non solo su materie eticamente sensibili, ma anche sulle riforme costituzionali", ha detto il premier. "Non espelleremo mai chi fa battaglie serie sulle riforme - ha aggiunto - . Ma dobbiamo darci regole sui voti di fiducia e decidere qual e' il punto dove una comunita' sta o non sta".

Renzi ha poi proposto una modifica alla riforma della legge elettorale: "Un passaggio chiave per l'Italia perche' non c'e' mai stata una legge elettorale che rendesse chiaro chi fosse il vincitore, ne' con il Mattarellum ne' con il Porcellum". Per questo, ha spiegato, "e' meglio il premio vada alla lista piuttosto che alla coalizione". Un'idea che ha ricevuto a stretto giro anche il via libera di Ncd , il principale alleato di governo. "Credo che ci siano tutte le condizioni per realizzarla", ha detto Alfano durante una conferenza stampa. "L'Italicum - ha insistito Renzi - e' la risposta necessaria ed oggettiva all'Italia". I paletti principali, ha sottolineato, devono essere "certezza del vincitore, riduzione del potere di veto ai partiti e garanzia di governabilita' con il premio di maggioranza che consenta a chi ha vinto di essere responsabile di quel che fa e di quel che non fa".

Al Nazareno si e' parlato anche della Leopolda, l'assise fiorentina che quest'anno giungera' alla quinta edizione. Gianni Cuperlo, ex presidente del partito, e' stato durissimo in proposito: "Che cos'e' la Leopolda? Se capisco bene vi sono centinaia o piu' comitati che hanno la missione di sostenere le idee di Matteo Renzi. Io so che le correnti dominano la vita interna del Pd fin dalla nascita.   Pero' dobbiamo essere chiari tra di noi, se tu che sei il segretario del partito costruisci e rafforzi un partito parallelo, tu scegli nei fatti un modello di partito".

La replica di Renzi e' stata altrettanto ferma: "Mai ci sara' una organizzazione parlallea sul territorio", ha assicurato prima di invitare Cuperlo, che ha gia' annunciato la sua partecipazione alla manifestazione della Cgil contro il Jobs act, ad essere presente perche' "la Leopolda e' uno straordinario spazio di liberta' e bellezza della politica e continuare a drammatizzarla ci fa perdere un'occasione, Veniteci!".

Iscriviti alla newsletter
Tags:
leopoldadirezione pdcuperlorenzi
in evidenza
CDP, ospitato FiCS a Roma Gorno Tempini: “Agire come sistema unico”

Corporate - Il giornale delle imprese

CDP, ospitato FiCS a Roma
Gorno Tempini: “Agire come sistema unico”

i più visti
in vetrina
Ferrovie dello Stato, al via un nuovo modello per cantieri più sostenibili

Ferrovie dello Stato, al via un nuovo modello per cantieri più sostenibili


casa, immobiliare
motori
Peugeot: la filosofia della guida elettrica

Peugeot: la filosofia della guida elettrica


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.