A- A+
Politica
Dl Cutro, Ferro (Interno): "Obiettivo è contenere gli sbarchi"
Wanda Ferro (sottosegretario Interno) con Giorgia Meloni

"Non accettiamo lezioni dalla Francia"


"L’obiettivo del decreto è quello di contenere il flusso di migranti irregolari attraverso una serie di misure che puntano a contrastare gli ingressi illegali e il traffico di esseri umani". Inizia così l'intervista di Affaritaliani.it alla sottosegretaria all'Interno Wanda Ferro (Fratelli d'Italia) che parla a tutto campo di immigrazione dopo il via libera definitivo al Dl Cutro.

L'approvazione del Decreto Cutro farà diminuire il numero di sbarchi di immigrati irregolari?
"L’obiettivo del decreto è quello di contenere il flusso di migranti irregolari attraverso una serie di misure che puntano a contrastare gli ingressi illegali e il traffico di esseri umani. Dall’inizio dell’anno sono oltre 42mila i migranti sbarcati sulle nostre coste, la situazione si è ulteriormente aggravata con la crisi  finanziaria della Tunisia su cui da mesi il presidente Meloni aveva sollevato il problema. Con il decreto si perseguono in maniera determinata i trafficanti e si restringe quel regime di protezione speciale che di fatto ha rappresentato una sanatoria per migliaia di clandestini ai quali non è stata data la prospettiva di una reale e dignitosa integrazione. Poi si cerca di dare maggiore efficienza al sistema dell’accoglienza, ad esempio con le misure introdotte per il rafforzamento del sistema di accoglienza per i minori. In questa direzione è andata anche la dichiarazione dello stato di emergenza, con l’obiettivo principale di decongestionare la Sicilia e la Calabria, regioni in cui la situazione degli hotspot è al limite. Il governo ha affermato il principio che in Italia si entra legalmente, con una gestione controllata dei flussi migratori per chi ha la possibilità di un lavoro e con corridoi umanitari sicuri  per chi ha diritto alla protezione internazionale. Solo così è possibile garantire un’accoglienza dignitosa e una vera integrazione, la solidarietà non può fermarsi al momento dello sbarco".

Potrebbero esserci nuovi interventi dopo il Decretro Cutro?
"La pressione migratoria non può essere risolta soltanto a livello nazionale, ma comprendendo innanzitutto che le coste italiane rappresentano il confine meridionale dell’Europa. Poi intervenendo a monte, ovvero sulle ragioni che spingono decine di migliaia di persone ad attraversare il mare nella speranza di una vita migliore. Il governo ha ben chiara la necessità di cooperare con i paesi di origine per limitare le partenze e garantire quel diritto di cui nessuno pare voler tener conto, che è il diritto a non emigrare e ad avere un futuro nella propria terra, come ha rimarcato anche Papa Francesco". 

Iscriviti alla newsletter
Tags:
migranti wanda ferro





in evidenza
La vendetta di Taylor Swift in un brano: "revenge song" contro il suo ex

L'attacco a Fernando Alonso

La vendetta di Taylor Swift in un brano: "revenge song" contro il suo ex


in vetrina
Boom per Salone del Mobile 2024 e Fuorisalone: i numeri tornano ai livelli pre Covid

Boom per Salone del Mobile 2024 e Fuorisalone: i numeri tornano ai livelli pre Covid


motori
Opel celebra 125 anni dalla nascita della produzione industriale dell’ auto

Opel celebra 125 anni dalla nascita della produzione industriale dell’ auto

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.