A- A+
Politica

Dopo le dimissioni di Stefano Fassina dal governo Letta e la convocazione della segreteria nella natia Firenze, ci si chiede: nel PD si va verso una gestione monocratica e un leader, Renzi, accentratore? Sarebbe un errore politico. La crisi del berlusconismo, e prima quella del craxismo, è stata provocata soprattutto dall'eccesso di obbedienza assoluta agli ordini del Cav. e dalla mancanza di democrazia interna.

Un partito, che si definisce democratico, deve distinguersi da FI, dove anche le più recenti decisioni sugli organismi di vertice, nazionali e regionali, Berlusconi le sta prendendo, coadiuvato soltanto dalla Pascale, da Bondi e dal fedele cane Dudù. E Renzi, quando parla di questioni serie, tralasci le battutacce. Le faceva, in sedi internazionali, anche il Cav. E non erano, quasi mai, nè divertenti nè, soprattutto, gradite. Do you remember nonna Mekel e monsieur Sarkò scoppiare a ridere in mondovisione?

Di Pietro Mancini

Tags:
stefano fassinadimissioni

i più visti

casa, immobiliare
motori
Nuova Tiguan Allspace, aperti gli ordini del suv a sette posti

Nuova Tiguan Allspace, aperti gli ordini del suv a sette posti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.