A- A+
Politica
Draghi come Andreotti (ed Einaudi). Legge di Bilancio con il bilancino
Giulio Andreotti e Mario Draghi

Manovra (e non solo), così Draghi mette d'accordo tutti i partiti della maggioranza

 

Qualche piccolo aggiustamento sulla Legge di Bilancio, ovviamente da far rientrare in un maxi-emendamento che la maggioranza approverà in Parlamento con la fiducia. Con tutti saluti del dibattito in Aula. Mario Draghi, che ha quasi terminato gli incontri con i partiti sulla manovra, si prepara al compromesso. Alla soluzione democristiana che accontenta tutti o quasi.

Le correzioni alla Finanziaria per il 2022 dovrebbero riguardare da un lato altri due miliardi di euro (come ha scritto Affaritaliani.it) per arginare il caro bollette soprattutto per famiglie e piccole imprese/artigiani, ma senza toccare il reddito di cittadinanza, e, dall'altro, un piccolo ritocco alle aliquote Irpef a favore dei redditi più bassi, come hanno chiesto (minacciando la mobilitazione) i sindacati sostenuti in particolare dal Partito Democratico.

Insomma, una Legge di Bilancio, la prima di Draghi presidente del Consiglio, fatta con il bilancino. E rigorosamente blindata con un bel maxi-emendamento che tarpa le ali al dibattito parlamentare e che farà andare su tutte le furie l'unica vera e organizzata opposizione, quella di Fratelli d'Italia. Draghi, spiegano fonti di maggioranza (tanto di Centrosinistra quanto di Centrodestra) si sta muovendo in perfetto stile democristiano, come una sorta di nuovo Giulio Andreotti che riesce sempre a trovare la sintesi e a chiudere il cerchio. Ma, a differenza dell'ex premier Dc, SuperMario, raccontano in Transatlantico, ha anche un pizzico di Luigi Einaudi (presidente della Repubblica dal 12 maggio 1948 all'11 maggio 1955) viste le medesime doti e capacità di economista.

Raccontano sempre in Parlamento che Draghi, quando incontra i leader politici (da Salvini a Letta passando per Conte e Tajani/Berlusconi) non si sbilancia mai, non assicura nulla, non prende impegni. Si mostra molto aperto, fa domande, chiede approfondimenti sulle varie proposte dei partiti e poi risponde sempre allo stesso modo: faremo una valutazione e vedremo se e come accogliere i vostri suggerimenti. In questo modo nessuno si sente messo da parte e, allo stesso modo, nessuno si sente privilegiato. Draghi come Andreotti, con un pizzico di Einaudi.

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    draghi andreottidraghi andreotti einaudidraghi manovra
    in evidenza
    Covid, Italia come la Concordia I "capitani" abbandonano la nave

    Ironia social

    Covid, Italia come la Concordia
    I "capitani" abbandonano la nave

    i più visti
    in vetrina
    Sanremo 2022, diffuse le canzoni: tanto sentimento e poco Covid

    Sanremo 2022, diffuse le canzoni: tanto sentimento e poco Covid


    casa, immobiliare
    motori
    Tokyo Auto Salon 2022: Toyota punta sul motorsport

    Tokyo Auto Salon 2022: Toyota punta sul motorsport


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.