A- A+
Politica
Tasse, pensioni, Ue, sicurezza... Ecco i dieci punti di Berlusconi


Di Alberto Maggi (@AlbertoMaggi74)


Silvio Berlusconi, a letto con la febbre alta a causa di un potente virus e dopo due giorni in cui è stato davvero male, ha annullato l'incontro con Matteo Renzi sulle riforme. I colonnelli di Forza Italia assicurano che il forfait sia motivato soltanto dalle condizioni di salute, ma potrebbero anche esserci motivi politici. L'ex Cavaliere comincia a fiutare una certa debolezza del premier, costretto ad aprire ai ribelli del Pd e ai grillini per evitare che il suo processo di riforme si areni pericolosamente. Non solo. Anche se il governo continua a smentire, una manovra correttiva dopo l'estate sembra ormai inevitabile. E i grandi giornali, Corriere della Sera in testa, iniziano a criticare il segretario democratico. Segno che la luna di miele sta per volgere al termine. Il leader di Forza Italia è per questo che ha accelerato con la lettera per riunificare il Centrodestra. Le prime risposte di Alfano e Salvini non sono state soddisfacenti, ma se l'aspettava. Quando il segretario della Lega afferma "mai al tavolo con Alfano", da Palazzo Grazioli ricordano il precedente di Bossi e Fini, acerrimi nemici che poi hanno governato insieme per quindici anni.

Questa volta Berlusconi però non vuole commettere l'errore di partire dall'organigramma. Si sa che al momento opportuno ci saranno le primarie di coalizione e che lui, salvo miracoli, non sarà della partita. E quindi meglio concentrarsi sul progetto e sui punti programmatici. Secondo quanto Affaritaliani.it è in grando di rivelare, il numero uno azzurro ha messo a punto un decalogo con il quale è convinto di poter rimettere insieme i cocci del Centrodestra. Un minimo comun denominatore che possa consentire alla coalizione di rinascere.

ECCO I PUNTI DI BERLUSCONI PER RIUNIFICARE IL CENTRODESTRA

TASSE. Aliquota unica, la famosa flat tax, da fissare tra il 20 e il 25%. Obiettivo: pagare meno e pagare tutti. Tfr alle aziende e in busta paga. Quoziente familiare per aiutare le persone con più figli a carico.

PENSIONI. Abolizione totale della riforma Fornero, soluzione definitiva per gli esodati e incremento delle pensioni minime.

EUROPA. Riforma della Bce affinché diventa banca di ultima istanza, svalutazione dell'euro e, come ultimo step, non escludere un ritorno alla lira. Richiesta di revisione del fiscal compact.

SICUREZZA. Aumento dei salari degli operatori delle forze dell'ordine e nessun taglio di commissariati. Stop a svuotacarceri o altri provvedimenti di clemenza. Piano per costruire nuovi penitenziari.

IMMIGRAZIONE. Reintroduzione del reato di clandestinità, stop a Mare Nostrum, accordi con i paesi da dove partono i migranti e richiesta del commissario europeo per l'immigrazione.

PRESIDENZIALISMO. Riformare la Costituzione sul modello francese (semi-presidenzialismo) o, in alternativa, rafforzamento dei poteri del primo ministro sul modello britannico o tedesco.

FEDERALISMO. Attuazione della delega al federalismo fiscale bloccata dal governo Monti con l'introduzione dei costi standard.

GIUSTIZIA. Riforma complessiva con la separazione delle carriere e l'introduzione della responsabilità civile dei magistrati.

BUROCRAZIA. Snellimento della macchina statale, abrogazione di almeno il 20% di leggi e norme e introduzione del concetto di meritocrazia nella P.A. Blocco del turn over e graduale diminuzione dei dipendenti pubblici.

DIRITTI CIVILI. Conferma della centralità della famiglia, intesa come unione tra uomo e donna. No ai matrimoni gay e alle adozioni per le coppie omosessuali. Fatte queste premesse, via libera a forme di tutele giuridica dele unioni di fatto.
 

Tags:
berlusconicentrodestra

i più visti

casa, immobiliare
motori
Mercedes partnership con Phi Beach

Mercedes partnership con Phi Beach


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.