A- A+
Politica
Puglia, Centrodestra a pezzi. Fitto ad Affaritaliani: colpa di Silvio


Di Alberto Maggi (@AlbertoMaggi74)
 

"Ieri abbiamo fatto questo ultimo incontro per dimostrare le cose come stanno. Berlusconi ha scelto di regolare i conti con me in Puglia sacrificando la possibilità per il Centrodestra di vincere. Questo è il quadro". Con queste parole il leader dei 'Ricostruttori' Raffaele Fitto, interpellato da Affaritaliani.it, commenta la rottura del tavolo per trovare un accordo in extremis nel Centrodestra sulle Regionali in Puglia.

LA CRONACA - La trattativa si è interrotta. Alle ore 13 di giovedì, dopo una maratona cominciata mercoledì sera, il commissario di Forza Italia Luigi Vitali si è alzato dal tavolo convocato da Raffaele Fitto e ha dichiarato: "Il candidato di Forza Italia resta Adriana Poli Bortone. Per noi finisce qui. Il vertice è finito così come è partito. Non ci si poteva chiedere di ritirare la nostra candidatura" ha detto lasciando il vertice.
 
Si è concluso così il tentativo di Fitto di ricompattare il centrodestra. Il vertice non ha sortito l'effetto sperato. "Allo stato - raccontano i partecipanti - il centrodestra andrà diviso alle urne con Schittulli e Poli Bortone".
 
Il primo, ex presidente della Provincia di Bari, sarà sostenuto dai fittiani, Ncd, Fratelli d'Italia. La seconda, Adriana Poli Bortone, potrà contare sull'appoggio di Forza Italia e Lega. Ieri c'erano stati dei segnali di apertura da parte di Vitali. Ma questa mattina la trattativa è ricominciata subito in salita. Fino alla rottura definitiva.
 
Eppure Ieri nella notte, dopo cinque ore di riunione, l'intesa sembrava a un passo. "L'unità è più vicina" aveva detto il segretario di Fi Puglia, Luigi Vitali, sottolineando che "ora abbiamo bisogno di riflettere". "Berlusconi è aggiornato su tutto quello che succede - ha aggiunto -, ma anche lui ha bisogno di riflettere. Tutti dobbiamo riflettere e trovare una proposta valida e accettabile soprattutto dai nostri elettori e dai protagonisti di questa vicenda che sono persone e non cose".
 
Finora, ha precisato Vitali, "si è concluso che il centrodestra deve essere unito a qualunque costo". Al vertice partecipano, tra gli altri, il promotore della riunione, l'europarlamentare azzurro Raffaele Fitto, il segretario Fi Puglia, Luigi Vitali, e i coordinatori regionali di Noi con Salvini, Rossano Sasso, del Movimento Schittulli, Davide Bellomo, di Fdi, Marcello Gemmato, e di Ncd, Massimo Cassano.
 
"Tante le proposte - aveva ribadito Massimo Ferrarese di Ap-Ncd - stiamo valutando le migliori per unire il centrodestra, che vogliamo unire assolutamente, perchè è giusto farlo per il bene della Puglia. Non si può pensare che ci siano 7 candidati alla presidenza della Puglia - ha continuato - e il candidato che dovesse vincere sarebbe un mini presidente, perchè sarebbe un presidente eletto con nemmeno il 17-18% dei voti dei pugliesi. Stiamo valutando tutte le opportunità - ha spiegato Ferrarese - per tenere unita la coalizione e quindi per avere quantomeno un candidato presidente che possa tentare di fare una campagna elettorale seria nei confronti del candidato del centrosinistra. In Puglia sta accadendo qualcosa di nuovo per la politica italiana in generale. E quindi - ha concluso - c'è una situazione chiara a tutti e in questo momento si stanno valutando delle possibilità di una separazione consensuale, di questo si tratterebbe, che sicuramente darebbe tranquillità e la possibilità di far partire una coalizione in Puglia e in Italia".

Tags:
pugliaregionaliberlusconifitto
in evidenza
"Rido con Zalone, amo gli horror Only Fun? Sarà sorprendente..."

Elettra Lamborghini ad Affari

"Rido con Zalone, amo gli horror
Only Fun? Sarà sorprendente..."

i più visti
in vetrina
Pnrr e opportunità per le Pmi CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri

Pnrr e opportunità per le Pmi
CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri


casa, immobiliare
motori
Nissan JUKE Hybrid Rally Tribute dal concept alla realtà

Nissan JUKE Hybrid Rally Tribute dal concept alla realtà


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.