A- A+
Politica
Gay-Papa, Magi: "Frociaggine? Il problema è la troppa Chiesa nello Stato"
Papa Francesco e Riccardo Magi

Magi (PiùEuropa): "C'è una visione dell'omosessualità come malattia"

 

"Sono rimasto sconcertato dal linguaggio di Papa Francesco", afferma ad Affaritaliani.it Riccardo Magi, segretario di PiùEuropa, commentando le parole del Pontefice su 'frociaggine' e 'fuori le checche dai seminari'. "Se davvero ha usato queste parole, allora il Papa sottointende una concezione dell'omosessualità come se fosse una malattia. Io capisco che chieda ai seminaristi di rinunciare alla sessualità e non avere rapporti ma perché non ha la stessa preoccupazione per l'eterosessualità?", si domanda Magi.

"C'è, riipeto, una visione dell'omosessualità come malattia. Il punto è che il Pontefice si preoccupa a senso unico che i seminiristi e chi intraprende una strada verso il sacerdozio non abbia rapporti sessuali. In ogni caso, al di là di tutte le interpretazioni, il problema non è la "troppa frociaggine" nella Chiesa, il problema è la troppa Chiesa nello Stato. A partire dalla quota inoptata dell'8x mille", conclude il segretario di PiùEuropa.  






in evidenza
Branchetti scalda l'estate di Canale 5. Monica Maggioni nel prime time di Rai3

Talk e programmi d'informazione, novità e debutti a sorpresa

Branchetti scalda l'estate di Canale 5. Monica Maggioni nel prime time di Rai3


in vetrina
Carrefour si conferma azienda inclusiva: premiata per la parità di genere

Carrefour si conferma azienda inclusiva: premiata per la parità di genere


motori
Nuova MINI Cooper 5 Porte: innovazione e stile in dimensioni compatte

Nuova MINI Cooper 5 Porte: innovazione e stile in dimensioni compatte

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.