A- A+
Politica
Inps, P. Chigi: "Piena fiducia in Tridico. Riformare la disciplina della Cig"
Foto LaPresse

"In merito alle ricostruzioni riportate oggi su diversi quotidiani circa l'operato dell'Inps, si ribadisce la piena fiducia nel presidente Tridico e il riconoscimento del grande sforzo fatto da tutte le lavoratrici e i lavoratori dell'Istituto di Previdenza nel periodo dell'emergenza". E' quanto si apprende da fonti di Palazzo Chigi. "Permane - proseguono le fonti - la piena consapevolezza che il meccanismo della cassa integrazione che abbiamo ereditato è troppo articolato e farraginoso (Cigo, Cigs, Fondo artigianato, altri Fondi bilaterali, Fondo integrazione salariale, Fondi pre-esistenti, Cassa integrazione in deroga...). Si è convenuto sulla necessità di riformare la disciplina della cassa integrazione in modo da garantire una gestione più efficiente con tempi di erogazione ben più rapidi. La Ministra Catalfo sta già lavorando a questa riforma e in ogni caso già nel decreto Rilancio sono state apportate modifiche mirate a velocizzare soprattutto la cassa integrazione in deroga".

Governo, Conte mette nel mirino l'Inps: "Tridico, adesso basta errori"

Giuseppe Conte chiama a rapporto il presidente dell'Inps Pasquale Tridico, dandogli un ultimatum, dopo i ritardi dell'erogazione della cassa integrazione. Anche perché - si legge su Repubblica - i numeri parlano chiaro: 25 mila lavoratori aspettano ancora i soldi della Cig da febbraio, altri 130 mila sono in attesa di quelli di giugno. Per non parlare delle critiche taglienti di Confindustria, che ha ricordato al governo di aver anticipato in molti casi le risorse che spettano ai lavoratori. "Non possiamo più permetterci errori. L’Inps non può sbagliare. E tu devi garantirmi che non sbaglierà", dice Giuseppe Conte guardando negli occhi Pasquale Tridico.

"Lo so che la principale responsabilità non ricade sulle spalle dell’Inps. Che è colpa soprattutto di una burocrazia che va necessariamente disboscata. Ciononostante, l’avvocato si dichiara, in privato, "insoddisfatto". E imputa al Presidente dell’istituto di essersi esposto troppo, di non aver "previsto i problemi che si sarebbero presentati". In altri termini, di aver parlato troppo prima di essere certo che i risultati avrebbero soddisfatto un Paese in difficoltà. "Il sistema non deve fallire - si raccomanda Conte -. Sta a te garantire che non accada".

Loading...
Commenti
    Tags:
    governogiuseppe conteinpspasquale tridicocassa integrazionecigcoronavirus
    Loading...
    in evidenza
    L'ironia del web colpisce ancora Stavolta nel mirino c'è Di Maio

    Costume

    L'ironia del web colpisce ancora
    Stavolta nel mirino c'è Di Maio

    i più visti
    in vetrina
    Grande Fratello Vip 5: DAYANE MELLO SENZA REGGISENO RIPRESA PER SBAGLIO. Gf Vip 5 news

    Grande Fratello Vip 5: DAYANE MELLO SENZA REGGISENO RIPRESA PER SBAGLIO. Gf Vip 5 news


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Ford Mustang Mach-E GT, mostra il vero potenziale di un propulsore elettrico

    Ford Mustang Mach-E GT, mostra il vero potenziale di un propulsore elettrico


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.