A- A+
Politica

Di Pietro Mancini

Neanche il voto sulla decapitazione di Re Luigi XVI avvenne a scrutinio palese. Dopo le dichiarazioni di voto, si passò a uno "scrutinio di controllo". In Italia, per paura di Grillo e Travaglio, la sinistra si è sradicata dalla sua cultura. Grasso, Zanda, Epifani, Grillo e Vendola più manettari di Robespierre e Saint-Just! I senatori, dunque, si esprimeranno, con il voto palese, sulla decadenza, o meno, da senatore di Silvio Berlusconi, dopo la condanna definitiva dell'ex premier per frode fiscale e in base alla discussa, e tutt'altro che chiara, legge Severino. Nella giunta di Palazzo Madama, presieduta da Stèfano, seguace di Vendola- colpevolista con Berlusconi, ma da ieri indagato a Taranto nell'inchiesta sull'Ilva- si è saldata una convergenza Pd-Grillo-Monti, che produrrà un'ulteriore ferita alla stabilità, auspicata da Napolitano, e al traballante esecutivo, guidato dal debole Letta, delle cosiddette "larghe intese", ormai sempre più esili. Qualcuno, ieri, ha parlato di diritto, che diventa rovescio, quando l'imputato è il Cavaliere. Altri di forzatura antiberlusconiana e di consegna di Silvio al plotone di esecuzione, che lo giustizierà a cielo aperto. Colpisce, ma non sorprende, che lo stravolgimento delle regole sia avvenuto con il consenso di un ex alto magistrato, Pietro Grasso, Presidente del Senato, nominato parlamentare da Bersani. Egli ha avallato la fretta dei settori maggioritari della sinistra di espellere da Palazzo Madama l'odiato e irriducibile avversario.

E nessuno ha raccontato a Epifani, ex socialista demartiniano, capofila del fronte giustizialista, a cui si è accodato Renzi, le memorabili battaglie dei partiti storici della sinistra pro-voto segreto. Determinante, nella giunta presieduta dal vendoliano di Taranto, a favore della decisione di deliberare, in aula, con il voto palese, sulla decadenza da senatore di Berlusconi, si è rivelato il consenso, espresso dalla senatrice di "Lista Civica", Linda Lanzillotta, ex Margherita di Rutelli e "ladron" Lusi, poi Api, quindi ministra Pd, infine, per ora, con Monti. Sulla coppia di "potere e manette" Bassanini-Lanzillotta si dimostrarono molto lungimiranti 2 leader socialisti scomparsi, mai subalterni ai comunisti, Craxi e Mancini. Bettino cacciò dal PSI Franco, che subito postulò e trovò candidature, poltrone e stipendioni nel PDS-Ds-Pd. Prima, tuttavia, un robusto deputato craxiano milanese, Giorgio Gangi, schiaffeggiò Bassanini nel Transatlantico di Montecitorio. E Giacomo disse no a Rutelli, che gli aveva postulato di sostenere, nel collegio di Cosenza, nel 2001, l'elezione a senatrice dell'Ulivo di Linda, che aveva vantato lontane origini calabresi e che era stata assessora nella giunta di Roma, guidata dall'ex pannelliano "Cicciobello".

Tags:
grassdoepifanivendola
in evidenza
"Rido con Zalone, amo gli horror Only Fun? Sarà sorprendente..."

Elettra Lamborghini ad Affari

"Rido con Zalone, amo gli horror
Only Fun? Sarà sorprendente..."

i più visti
in vetrina
Pnrr e opportunità per le Pmi CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri

Pnrr e opportunità per le Pmi
CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri


casa, immobiliare
motori
Nissan JUKE Hybrid Rally Tribute dal concept alla realtà

Nissan JUKE Hybrid Rally Tribute dal concept alla realtà


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.