A- A+
Politica
Grillo: "Renzi figlio di troika. Vinco le Europee e vado al Quirinale"


Abbracciati sulla spiaggia, "come due fidanzati, ci scambieranno per tali" scherza la giornalista di Agorà (Rai3) che intervista il leader del Movimento 5 Stelle Beppe Grillo sulla spiaggia di fronte a casa sua, a Marina di Bibbiona. Un Grillo al solito sicuro e ottimista che questo prevede per il voto europeo del prossimo 25 maggio: "Mi aspetto una marcia trionfale. Prima mi aspettavo di vincere adesso stravinceremo. Basta un candidato più del Pd e abbiamo vinto". A quel punto, gli chiede la cronista più volte, si aprirà una crisi di governo? "Certo. Vado io da Napolitano, prepareremo bella squadra di governo e prenderemo questo paese in macerie. Il 25 maggio è un bivio: o noi o loro".

La squadra per le Europee è pronta, selezionata via internet come ormai è consuetudine nel Movimento e anche Grillo dice di non aver mai visto prima i candidati: "Ieri conosciuto per la prima volta i 76 candidati per le Europee. Bellissimo. Sono sconosciuti, lo erano a me e lo sono alle Procure. Non sono massoni, gli ho fatto firmare un foglio". Priorità in Europa, la revisione degli accordi finanziari: "Se vinco le Europee vado in Europa e dico: abbiamo questo fiscal compact firmato da quelli lì, lo strappiamo. L'eurobond, se siamo una comunità lo spalmiamo. Questa gentaglia deve sparire. Questo non è un altro partito, è un'altra idea".

L'attacco alle istituzioni europee è su tutta la linea: "Noi siamo i terzi finanziatori dell'Europa. Dove vanno questi soldi? Chi ha la possibilità di accedere ai finanziamenti? Io e Casaleggio siamo imprenditori e non sappiamo come fare. Teniamoci questi soldi invece".

Quanto ai suoi avversari, la linea del disprezzo non cambia. "Renzi e Berlusconi la riforma non la faranno mai. Con Berlusconi c'è un patto di sopravvivenza". La politica del presidente del consiglio? Inesistente: "C'è un bamboccio che saltella da un telegiornale all'altro dicendo cazzate. Sta in piedi per le banche, lo spread, le grandi multinazionali. E' un figlio di troika".

Per oggi Beppe Grillo era atteso a Siena, dove avrebbe dovuto tenere uno show in contemporanea con la riunione dei soci dell'Assemblea di Monte Paschi. E' mancato il quorum superiore al 50% del capitale e la seduta è stata rinviata a domani, quando il quorum scenderà al 33%. Anche l'evento di Grillo è dunque rinviato.

Tags:
grillo

i più visti

casa, immobiliare
motori
Andrea Vesco e Fabio Salvinelli vincono la 1000 Miglia 2021

Andrea Vesco e Fabio Salvinelli vincono la 1000 Miglia 2021


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.