A- A+
Politica


 

beppe grillo 500

Sul piano personale chiarisce che "non credo di aver offeso il professor Rodota'", perche' "le parole 'ottuagenario miracolato dalla Rete' le ha dette lui stesso in una telefonata con me". Conta di piu', pero', quello che Beppe Grillo dice sul piano politico: "Rodota' non e' il presidente del M5S, ha un'altra storia politica, che coerentemente, mantiene. La sua onesta' non e' in dubbio e neppure la sua intelligenza. Non per questo posso assistere impassibile alla costruzione di un polo di sinistra che ha come obiettivo la divisione del M5S in cui lui si e' posto, volente o nolente, informato o meno, come punto di riferimento".

Grillo ricorda che "Rodota' appartiene alla sinistra, e' stato presidente del Pds, poi messo in un angolo come un ferrovecchio dall'attuale dirigenza pdmenoellina che, a presidenziali aperte, non ha ritenuto di fargli neppure una telefonata, ma anzi gli ha chiesto il ritiro della candidatura attraverso sua figlia". "Rodota' - aggiunge - non e' il presidente del M5S, ha un'altra storia politica, che coerentemente, mantiene. La sua onesta' non e' in dubbio e neppure la sua intelligenza. Non per questo - puntualizza Grillo, riferito certo non solo al giurista - posso assistere impassibile alla costruzione di un polo di sinistra che ha come obiettivo la divisione del M5S in cui lui si e' posto, volente o nolente, informato o meno, come punto di riferimento". "Assistiamo all'assurdo di un governo che vuole combattere l'evasione fiscale sostenuto da Berlusconi, condannato in secondo grado per evasione fiscale", ricorda. Si chiude tornando sulla questione del rapporto personale: "C'e' poi un piccolo aspetto umano, certo in politica non c'e' riconoscenza, ne' me la aspetto. Ma se il professor Rodota' aveva delle critiche da farmi forse poteva alzare il telefono, lo avrei ascoltato. Invece ha scelto il Corriere della Sera per una critica a tutto campo a pagina intera subito dopo le elezioni amministrative". La crisi? "Il nostro governo ha invece cose ben piu' urgenti di cui occuparsi e riguardo all'economia ci si e' limitati a rinviare l'IMU a settembre, come per gli esami di riparazione, e a discutere di un eventuale aumento dell'IVA, tanto per favorire i consumi". E' la critica che il blog di Beppe Grillo rivolge a Palazzo Chigi con le parole di Paolo Becchi. "No, a Letta dei milioni di disoccupati, cassaintegrati, suicidati, giovani in attesa di primo impiego, studenti con tasse da pagare spropositate, piccole medie imprese che ogni giorno chiudono i battenti, no, di tutto questo non gliene frega proprio nulla", aggiunge il costituzionalista che rileva: "E' un'altra Italia questa, che lui non vuol vedere". (AGI) "Il M5S non e' nato per diventare il Soccorso Rosso di Vendola e Civati, di Delrio o di Crocetta. E' una forza popolare che e' del tutto indifferente alle sirene della sinistra e della destra che in realta' sono la faccia della stessa medaglia". Lo ricorda Beppe Grillo dal suo blog.

Tags:
grillorodotàletta

i più visti

casa, immobiliare
motori
MÓ eScooter 125, il primo scooter completamente elettrico di Seat

MÓ eScooter 125, il primo scooter completamente elettrico di Seat


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.