A- A+
Politica

La vittoria di Renzi segna la fine della sinistra proletaria, ossia la sinistra che difendeva le classi più povere e meno abbienti della nostra società,  assicurando loro il lavoro e la tutela dei diritti fondamentali, difendendole dallo strapotere delle  classi più forti perché più ricche.
 
Il vecchio PCI degli operai e dei lavoratori  non esiste più, superato ormai da una sinistra che a parole si definisce tale,  ma che, in sostanza,  fa proprio il programma della  destra liberale, quella più retrò,  ingannando gli elettori.
 
E' triste osservare i  lavoratori e le masse festeggiare quello che è, in realtà,  un  inganno, convinti che  finalmente le cose cambieranno. Chi hanno votato non è certo Berlinguer,  non è certo Togliatti ,  è solo Renzi,  che è inesorabilmente un liberale camuffato, vecchio stile , non al passo con il corso della storia,  il quale ama unicamente  il potere e utilizza stratagemmi davvero discutibili , come gli "ottanta" euro, che non si sa da dove provengono e con quale esborso e quali altri sacrifici da parte dei cittadini  saranno "coperti".
 
Non esultiamo , quindi, noi che siamo il popolo!
 
Anzi, riprendiamo in mano le nostre sorti creando il nuovo , ciò che è veramente nuovo,  perché il divenire storico parla di un'esigenza ineludibile , quella di rileggere la realtà socio - politica e socio - economica perché il mondo è cambiato in seguito alla globalizzazione e, quindi , alla nascita di nuove esigenze.
 
E' possibile,  partendo dalle macerie,  costruire una nuova democrazia , che pone al centro l'essere umano, la persona , la sua vita materiale e morale , e che guarda soprattutto  alla persona più indifesa (donne, uomini e bambini) e le  ridona i propri inesorabili diritti e il suo status di cittadino , ormai logorato dall'egoismo di una concezione della politica sorretta unicamente dal potere fine a se stesso .
 
Biagio Maimone

 

Iscriviti alla newsletter
Tags:
sinistradestraeuropee
in evidenza
Ferragni spettacolare a Parigi Calze a rete e niente slip

Le foto delle vip

Ferragni spettacolare a Parigi
Calze a rete e niente slip

i più visti
in vetrina
Briatore innocente, non frodò il fisco con lo yacht. "Fine di un calvario"

Briatore innocente, non frodò il fisco con lo yacht. "Fine di un calvario"


casa, immobiliare
motori
Renault svela gli interni della nuova Austral

Renault svela gli interni della nuova Austral


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.