A- A+
Politica
Il jobs act convince la base Pd. Il M5s dice no e perde il 2%

Secondo uno sondaggio Swg, gli elettori del Pd promuovono la riforma del lavoro. Non è quindi solo la direzione nazionale democrat ad avere dato il via libera a Renzi, ma anche la "base". Alla domanda "secondo lei il mercato del lavoro dalla riforma proposta dal Governo ricaverà più svantaggi o più vantaggi", il 53 per cento degli elettori del Pd ha risposto "Più vantaggi", il 26 per cento pensa né vantaggi né svantaggi e solo il 10 per cento pensa "più svantaggi". Più complessa la situazione di Forza Italia, spaccata più o meno a metà: il 43% pensa che la riforma porterà più vantaggi, il 37 per cento la giudica neutra e il 15 per cento la giudica negativamente. Il Movimento 5 Stelle si oppone invece fortemente: l'11 per cento ritiene che ci siano più vantaggi mentre un 48 per cento ritiene che sarà inutile e il 27 per cento ritiene che sarà dannosa.

La posizione molto dura del M5S costa agli uomini di Grillo in termini elettorali: rispetto a una settimana fa il consenso cala del 2 per cento, da 21,5 a 19,5. Cresce invece Forza Italia, dal 15,9 per cento al 17,1 per cento. Stabili gli altri, salvo Fratelli d'Italia che guadagna uno 0,7 e la Lega Nord che guadagna mezzo punto. Sul fronte sinistra la situazione rimane invariata, con il Pd incollato a 37,6 per cento.

Dati Archivio SWG. Data di esecuzione: 30 settembre–1 ottobre 2014. Metodo di rilevazione: sondaggio CAWI su un campione rappr. nazionale di 1000 soggetti maggiorenni

Iscriviti alla newsletter
Tags:
pdm5s
in evidenza
CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri

Pnrr e opportunità per le Pmi

CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri

i più visti
in vetrina
Meteo, Italia nella morsa del caldo africano di Hannibal, picchi fino a 34°C

Meteo, Italia nella morsa del caldo africano di Hannibal, picchi fino a 34°C


casa, immobiliare
motori
16 maggio 1968: Citroen presenta alla stampa mondiale la Mehari

16 maggio 1968: Citroen presenta alla stampa mondiale la Mehari


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.