A- A+
Politica


Di Alberto Maggi (@AlbertoMaggi74)


Il presidente della Regione Lombardia Roberto Maroni può veramente non dare più i fondi ai Comuni che accettano l'arrivo di altri profughi? Affaritaliani.it lo ha chiesto a Filippo Bubbico, vice-ministro dell'Interno. "Se si tratta di risorse la cui titolarità è della Regione, la stessa Regione può introdurre attraverso un atto programmatico un vincolo di questo tipo, che però è ovviamente impugnabile perché si affermerebbe un principio di discriminazione. E poiché l'Europa pretende che gli atti assunti dalla Pubblica Amministrazione non siano discriminatori, ritengo che non sia possibile tecnicamente fare ciò che il presidente Maroni ha annunciato. Ovviamente siamo alla progragabada". Ma il governo impugnerà un'eventuale decisione in tal senso della Regione Lombardia. "Tutti gli atti che le amministrazioni assumono sono impugnabili, compreso questo di cui parliamo. Gli atti amministrativi sono impugnabili dai portatori dei legittimi interessi che in questo caso sarebbero i comuni discriminati. Il governo interviene nel caso in cui vengano approvate leggi regionali in conflitto con la Costituzione".

Iscriviti alla newsletter
Tags:
immigratiimmigrazionebubbicomaroni
in evidenza
Risolvi il tuo Debito: aiutate più di 300 mila persone in 12 anni di attività

Corporate - Il giornale delle imprese

Risolvi il tuo Debito: aiutate più di 300 mila persone in 12 anni di attività

i più visti
in vetrina
Agiter Investigazioni, come funzionano le indagini private e aziendali

Agiter Investigazioni, come funzionano le indagini private e aziendali


casa, immobiliare
motori
Nissan svela “Ambition 2030”, 23 nuovi modelli elettrificati entro il 2030

Nissan svela “Ambition 2030”, 23 nuovi modelli elettrificati entro il 2030


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.