A- A+
Politica
Daniela Santanchè: stop ai protagonismi in Forza Italia


Di Alberto Maggi (@AlbertoMaggi74)


"Chi parla di primarie e di leadershisp commette un grandissimo errore. Si deve partire dalla politica e non dalle persone, dai posti e dalle sedie. Stop ai protagonismi in Forza Italia". Daniele Santanchè, parlamentare di Forza Italia vicinissima all'ex Cavaliere, lancia un chiaro messaggio ai suoi colleghi di partito. Poi un siluro ad Alfano: "Fratelli d'Italia è andata meglio di Ncd, perché non hanno avuto il soccorso di Casini. Senza Casini Alfano avrebbe preso meno voti della Meloni. Abbiamo fatto tutti i conti sui voti delle preferenze e Ncd vale il 2,8%".

Crede che dopo i risultati delle elezioni europee sia il momento di Marina Berlusconi leader di Forza Italia e del Centrodestra?
"Non è il momento di parlare di leadership. L'unico problema che non ha Forza Italia è proprio quello della leadership. Bisogna parlare di linea politica,  contenuti e programmi. Ci interessa questo ora. Adesso il Pd ha trovato un leader che si è imposto, ma noi non abbiamo questo problema. Chi parla di primarie e di leadershisp commette un grandissimo errore. Si deve partire dalla politica e non dalle persone, dai posti e dalle sedie. Stop ai protagonismi in Forza Italia. Dobbiamo capire bene che cosa ci ha detto il nostro elettorato. Oggi parlare di leadership del Centrodestra è assurdo".

Non avete strizzato l'occhio troppo a Renzi?
"Ne discuteremo al nostro interno e decideremo. Ma non voglio sentire parlare di primarie o di leadership. Questo problema ce l'hanno gli altri. Quelli che pensavano di essere leader e pensavano di essere il nuovo sono stati politcamente sconfitti. Gli italiani di Centrodestra hanno votato Forza Italia".

A chi si riferisce?
"Il Nuovo Centrodestra diceva di essere il nuovo. La Mussolini ha preso il doppio delle preferenze di Lupi. E la Lorenzin non ce l'ha fatta nel Lazio. Noi è vero che siamo generosi ma diciamo le cose come stanno: i veri sconfitti oggi sono quelli di Ncd. Nessuno di questi poteva essere il leader di Forza Italia. Spero che facciano una seria riflessione interna".

Anche Fratelli d'Italia è stata sconfitta...
"Fdi è andata meglio di Ncd, perché non hanno avuto il soccorso di Casini. Senza Casini Alfano avrebbe preso meno voti della Meloni. Abbiamo fatto tutti i conti sui voti delle preferenze e Ncd vale il 2,8%".

E il dualismo Toti-Fitto?
"Non c'è alcun dualismo. Siamo squadra".

Che atteggiamento avrete nei confronti del governo Renzi?
"Se fa le riforme come le vogliamo fare noi bene, ci siamo. Servono agli italiani. Riformiamo il nostro Paese per metterci in linea con gli altri paesi europei. Se le riforme vengono fatte in maniera utile ci siamo e anzi diciamo facciamo di più. Il presidente della Repubblica si comporta come se fossimo una repubblica presidenziale ma non è così. Io dico a Renzi: più coraggio! Facciamo l'elezione diretta del capo dello Stato e Forza Italia c'è".

E Marina Berlusconi?
"Non c'entra. Dobbiamo decidere la linea politica e i contenuti. Poi l'atteggiamento nei confronti di Renzi".

Se ci fossero le elezioni in autunno...?
"Per come è uscito il voto non credo che in autunno si voterà per le Politiche, anzi, tenderei ad escluderlo. Non mi sembra che oggi sia questo il problema".

Tornando a Marina...
"Si è già espressa. Se vorrà lo farà ma non ci sono dichiarazioni dove si esprime in tal senso. Anzi, ha sempre detto il contrario".

Berlusconi non è stato penalizzato dai servizi sociali?
"Ha fatto una campagna non da uomo libero. Gli è stata tolta la libertà di espressione. E poi era in condizioni psicologiche che possiamo immaginare. E' stata la campagna elettorale più difficile e drammatica per lui. Ma milioni di italiani stanno ancora con Silvio. Altri sono rimasti a casa. Dobbiamo convincerli, la partita è lunga. Pensiamo al governo del Paese e lavoriamo per questo, per l'aternativa a Renzi e al Centrosinistra".

Ncd sarà nella coalizione?
"Si parte da Forza Italia che è il partito più grande del Centrodestra. Con noi tutti quelli che crederanno nella nostra linea, ci mancherebbe altro. Berlusconi è stato il più grande federatore del Centrodestra. Tutti quelli che non sono di sinistra e che non sono con Renzi. Tutti quelli che vogliono le nostre ricette sono i benvenuti".

Niente primarie, insomma...
"Siamo fuori argomento".
 

Iscriviti alla newsletter
Tags:
santancheforza italia
in evidenza
CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri

Pnrr e opportunità per le Pmi

CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri

i più visti
in vetrina
Meteo, Italia nella morsa del caldo africano di Hannibal, picchi fino a 34°C

Meteo, Italia nella morsa del caldo africano di Hannibal, picchi fino a 34°C


casa, immobiliare
motori
Volkswagen presenta i nuovi suv ID.5 e ID.5 GTX coupé 100% elettrici

Volkswagen presenta i nuovi suv ID.5 e ID.5 GTX coupé 100% elettrici


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.