A- A+
Politica
L'appello degli ex-Sel a Renzi: crei una comunità di sinistra

"Un partito senza ossigeno, senza prospettiva, virtuale, dove gli iscritti sono chiamati solo a ratificare le decisioni". Cosi' Claudio Fava, ex Sel, descrive il partito guidato da Nichi Vendola ai microfoni di Radio Citta' Futura. "Il partito - ha aggiunto Fava - e' stato privatizzato. Le decisioni vengono prese da un partitino parallelo".

Per il futuro Fava lancia una grande comunita' di sinistra: "La sfida non e' andare verso il Partito Democratico, recinto che a Renzi puo' perfino andare stretto, ma creare una grande comunita' di sinistra. Renzi deve far questo uscendo, in senso metaforico, dal Pd. Dichiarandosi pronto anche a superare il nome di Partito Democratico, ragionando su un campo largo che accolga i democratici del nostro paese. Non ho certo intenzione di fondare un nuovo partito. Come avverrebbe in Gran Bretagna o in Francia, cercherei di portare la mia cultura politica dentro un grande partito", ha concluso Fava.

Venerdì Fava aveva dichiarato: "Personalmente non ho ruoli da chiedere e non vado nel Pd, ma ho una coerenza rispetto alla mia storia politica. E una speranza: che si creino le condizioni per una sinistra piu' generosa, ne' identitaria ne' minoritaria. Lavorero', lavoreremo a questo progetto, nel luoghi in cui sara' possibile farlo e in cui le opinioni diverse non vengano messe ai margini con fastidio". Lo scrive Claudio Fava, deputato dimissionario da Sel, in una lettera di risposta a Fabio Mussi che, ieri, aveva chiesto ai fuoriusciti di Sel "una pausa di riflessione".

 

Tags:
renzifavasel

i più visti

casa, immobiliare
motori
Mustang Mach-E: Il primo SUV completamente elettrico di Ford

Mustang Mach-E: Il primo SUV completamente elettrico di Ford


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.