A- A+
Politica

81 deputati del Pdl e 12 della Lega non hanno dato le loro impronte digitali necessarie per le votazioni in aula alla Camera e "oggi inizieremo a votare con una disparita' di condizioni. E questa e' una cosa abbastanza grave". La protesta e' del vicepresidente della Camera Luigi Di Maio (M5S) al termine dell'ufficio di presidenza che oggi ha deciso di rinviare la questione in attesa di una decisione del gruppo Pdl. Una riunione del Pdl doveva tenersi oggi, ma e' stata rinviata.

CAMERA: DA UFF. PRESIDENZA SI' A TAGLIO PER 8,5 MLN ALL'ANNO - Ammontera' complessivamente a 8,5 milioni annui il risparmio alla Camera grazie ai tagli decisi dall'ufficio di Presidenza. Oggi, infatti, sono stati approvati all'unanimita' tre capitoli di tagli per i deputati che sono titolari di cariche interne (70 circa tra vicepresidenti, questori, segretari di presidenza e presidenti di commissione). E' stata decisa una riduzione del 25% delle spese per il personale di segreteria per un risparmio di 4,3 milioni di euro all'anno. Saranno ridotte del 30% le indennita' di carica per un risparmio di un milione all'anno. Abolite le spese di rappresentanza individuali: saranno tutte a carico del fondo generale per il cerimoniale, che a sua volta verra' pero' ridotto del 50%. L'ufficio di presidenza ha stabilito anche la soppressione del rimborso delle spese telefoniche aggiuntive per i deputati titolari di carica. Nel prossimo ufficio di Presidenza (che si terra' dopodomani alle 11) e' prevista inoltre la riduzione dei contributi ai gruppi parlamentari di circa 3 milioni annui, si passera' quindi dagli attuali 35 milioni a 32. In tutto, quindi, i risparmi annui a Montecitorio saranno di 8 milioni e mezzo circa. Con il taglio del contributo ai gruppi parlamentari e' stato d'accordo tutto l'ufficio di presidenza che pero' ha rinviato a giovedi' l'esame di questo capitolo. La questione infatti e' legata al tema della selezione del personale dei gruppi parlamentari che, secondo una delibera approvata dall'ufficio di Presidenza il 21 dicembre 2012, deve avvenire attingendo da due elenchi, gli allegati A e B, di cui fanno parte anche ex parlamentari. "Un criterio di selezione del personale non trasparente" ha sostenuto oggi il vicepresidente della Camera, Luigi Di Maio (M5S) che aveva gia' chiesto con una lettera alla presidente Laura Boldrini la sospensione della delibera.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
m5simpronte
in evidenza
La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

Corporate - Il giornale delle imprese

La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

i più visti
in vetrina
CDP, approvato Piano Strategico. Gorno Tempini: "Occasione senza precedenti"

CDP, approvato Piano Strategico. Gorno Tempini: "Occasione senza precedenti"


casa, immobiliare
motori
Toyota svela la nuova Yaris GR SPORT

Toyota svela la nuova Yaris GR SPORT


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.