A- A+
Politica
Landini apre al salario minimo, colpaccio di Schlein: una svolta storica

Se  si aggiungono i sindacati e soprattutto la Cgil diventa una battaglia politica e sociale importante

Colpaccio di Elly Schlein. Finora i sindacati sono stati molto freddi sulla proposta di un salario minimo per legge, ma ora arriva un'importante apertura all'iniziativa delle opposizioni, guidata dalla segretaria del Pd.

"Bisogna aumentare i salari rinnovando i contratti ma anche alzare la paga oraria di contratti che ce l'hanno troppo bassa. Oggi è il momento di ragionare su una legge che anche nel nostro Paese introduca il salario minimo, tenendo conto che in Italia c'è una contrattazione collettiva molto importante. Quindi serve una legge che dia validità generale ai contratti nazionali di lavoro. In modo che diventi vincolo di legge sia la paga oraria sia tutti gli altri diritti contenuti nei contratti".

Lo dichiara il segretario generale della Cgil, Maurizio Landini, a margine del convegno "Inflazione e salari: quali politiche?" organizzato dall'Università Roma Tre.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
schlein landini





in evidenza
Iran, ecco Raisi prima dell'incidente fatale in elicottero: le foto del leader e del suo entourage

Ultimi scatti prima dello schianto

Iran, ecco Raisi prima dell'incidente fatale in elicottero: le foto del leader e del suo entourage


in vetrina
Covid, "Il ruggito della pecora nera". Anteprima: libro di Maria Rita Gismondo

Covid, "Il ruggito della pecora nera". Anteprima: libro di Maria Rita Gismondo


motori
Alfa Romeo presenta il nuovo store online

Alfa Romeo presenta il nuovo store online

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.