A- A+
Politica
Il ministro Lanzetta si dimette. E noi paghiamo...

Di Pietro Mancini

Il premier, Matteo Renzi, grande tifoso viola,  non gradirebbe, certo, che la Fiorentina ingaggiasse dei giocatori, bocciati e scartati da altre squadre.

Bene. Perché, allora, la ex ministra, donna Maria Carmela Lanzetta, "rottamata" nel governo centrale, è stata "ceduta" in prestito, non gratuito, al governatore della Calabria, Mario Oliverio, PD, come assessora?

I calabresi, buoni ultimi in tutte le classiche sui redditi e sull'occupazione, che contribuiranno a erogare alla nuova governante lo stipendione, non modesto, e i benefits, sono considerati cittadini di serie B?

È questo il metodo, più corretto e trasparente, per impostare i rapporti tra l'esecutivo nazionale e gli enti locali? E lo spostamento della ex ministra in Calabria non contraddice i propositi, spesso annunciati, su Twitter, dal premier, di tagliare, drasticamente, i costi, sinora molto elevati, delle Regioni e, soprattutto, dei loro apparati, pletorici e assai costosi ?

Tags:
lanzettaministrodimissioni
in evidenza
Festival Economia: "Professione Manager" Perrino ospita Scaroni e Fiorani

Il direttore di affaritaliani a Trento

Festival Economia: "Professione Manager"
Perrino ospita Scaroni e Fiorani

i più visti
in vetrina
Simest, la qualità a supporto della competitività delle esportazioni italiane

Simest, la qualità a supporto della competitività delle esportazioni italiane


casa, immobiliare
motori
Arriva in Italia nuova Kia Niro, silenziosa ed ecologica

Arriva in Italia nuova Kia Niro, silenziosa ed ecologica


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.