A- A+
Politica
Lavoro, Renzi: "Arriva tassa unica per i comuni"

"Con la legge di stabilita' non aumenteremo le tasse". Cosi' il premier Matteo Renzi, intervenendo a Medolla per la campagna elettorale di Stefano Bonaccini a presidente della regione Emilia-Romagna.

La tassa comunale sara' unica. Lo ha annunciato per il prossimo anno il premier Matteo Renzi. "Con la legge di stabilita' che presenteremo il 15 ottobre, non aumentano le tasse, ma daremo un principio di fondo: il comune ha uno strumento di tassa, la tassa comunale, una sola. E il nome non cambia tutti gli anni. Deve essere chiaramente indicata, non puo' cambiare le date tutte le volte. Se il vostro sindaco vi chiede lo 0,5% ma avete strutture che funzionano, il meccanismo va bene". "Ora faremo chiarezza su: unica tassa, tempi per pagarla e liberta' non di dividere i soldi con lo Stato centrale" ha detto il premier intervenendo a Medolla per la campagna elettorale di Stefano Bonaccini a presidente della regione Emilia-Romagna. "La prima cosa che ci chiedono i cittadini e i sindaci e' di smettere di far casino: non e' possibile perdere giornate a capire come funzionano i documenti della burocrazia".

"Il punto centrale e' che l'Italia politica si e' rimessa in movimento, ha riiniziato a fare la cose che da tanti anni non si facevamo e non e' l'unica Italia: c'e' un'Italia che continua a fare le cose e' l'Italia degli investimenti, delle imprese, dei lavoratori e delle lavoratrici". Lo ha detto il premier Matteo Renzi, al termine della cerimonia della posa della prima pietra del nuovo stabilimento della Philip Morris che sorgera' a Crespellano, nel Bolognese.

Si tratta del primo stabilimento pilota per la produzione di prodotti a potenziale rischio ridotto nel campo del tabacco, un investimento di 500 milioni di euro che produrra' 600 posti di lavoro.

Assieme a Renzi, hanno partecipato all'evento anche tre ministri del governo, il ministro dell'ambiente, Gianluca Galletti, il ministro delle Politiche Forestali Maurizio Martina e il ministro dello Sviluppo Economico Federica Guidi. Presente, tra gli altri, anche Romano Prodi.

"Immagino il futuro oggi del nostro Paese e penso che se si faranno le scelte giuste tra vent'anni sara' un Paese leader: abbiamo tutte le caratteristiche per farlo". Lo ha detto il presidente del Consiglio, Matteo Renzi, a margine della cerimonia con la quale ha posto simbolicamente la prima pietra del nuovo stabilimento della Philip Morris che sara' costruito a Crespellano nel Bolognese.

"Se non riuscissimo a rimuovere i vincoli che bloccano la crescita - ha detto ancora Renzi - sarebbe solo colpa nostra". Cogliendo lo slogan che ha caratterizzato la manifestazione 'Il futuro e' oggi' Renzi ha sottolineato: "il futuro e' oggi per la Philip Morris e per l'Italia che ha bisogno di attivare investimenti. Non bisogna darla vinta - ha detto ancora il Premier - a chi dice che il futuro non e' domani o che il futuro e' gia' passato, dobbiamo pensare che possiamo investire sul lavoro, innovazione e tecnologia". Scherzando poi sul ritardo nell'arrivo rispetto alla tabella di marcia, Renzi ha chiuso il discorso con una promessa: "tra 18 mesi saremmo tutti qui per l'inaugurazione, non solo per la prima ma anche per l'ultima pietra di questo stabilimento".

"Continuo a predicare l'ottimismo con assoluta convinzione che, se questo Paese smette di fare polemiche, litigare e' tranquillamente in condizioni di farcela". Cosi' il premier Matteo Renzi.

Tags:
renziitalia
in evidenza
Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

Esportazioni

Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

i più visti
in vetrina
Pnrr e opportunità per le Pmi CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri

Pnrr e opportunità per le Pmi
CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri


casa, immobiliare
motori
Citroën Ami 100% ëlectric: la rivoluzione della mobilità urbana è in vetrina

Citroën Ami 100% ëlectric: la rivoluzione della mobilità urbana è in vetrina


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.