A- A+
Politica
Le riforme mettono le ali al Pd. Elezioni anticipate? Non più un tabù

Sulle riforme Forza Italia ha alzato i toni lanciando ultimatum al governo: o si fanno prima di Pasqua oppure saranno guai. Su Il Mattinale Brunetta torna a segnare la linea di Forza Italia: "Abbiamo chiesto a Renzi di mostrare le carte. Di non rinviare le scelte oltre il 25 maggio, per lucrare un risultato elettorale basato sulla propaganda, ma di trasformare in legge l'Italicum già approvato alla Camera. Renzi non ha risposto nel merito", scrive la nota politica di FI, "ma ha detto che non vanno bene i toni, che non si ragiona ad ultimatum, altrimenti va avanti da solo. Berlusconi, con la sua forza pacata, ha ristabilito le misure di un dialogo costruttivo, riportandolo sui contenuti e sul metodo".

Forza Italia mostra i muscoli, ma secondo alcuni la radicalizzazione dello scontro da parte di FI potrebbe nascondere la paura di Silvio Berlusconi delle urne anticipate. Matteo Renzi infatti potrebbe portare a casa la riforma della legge elettorale, insabbiata da tre settimane al Senato, anche senza l'appoggio del Cavaliere. A quel punto nullo gli vieterebbe di andare ad elezioni anticipate, anzi, sarebbe la mossa vincente.

Una mancata riforma di Palazzo Madama darebbe al rottamatore il perfetto alibi per alzare le mani e tornare alle urne per avere una investitura più consistente. I sondaggi infatti lo premiano, dando il Pd in salita costante. Se poi le riforme contenute nel Def andassero in porto, dieci milioni di italiani si troverebbero in tasca ottanta euro in più al mese, una bella somma per chi ha uno stipendio di mille euro. E c'è da scommetterci che molti di loro sarebbero riconoscenti e ad elezioni anticipate saprebbero per chi votare. Secondo Alessandro Amadori, numero uno di Coesis Research, contattato da Affaritaliani.it: "Le riforme che Renzi sta mettendo in campo potrebbero valere due o tre punti percentuali, vale a dire tra i 600mila e i 900mila voti".

Ecco allora che Berlusconi avrebbe chiesto un incontro con Renzi per avere rassicurazioni in merito alle riforme e all'intenzione del premier di andare avanti fino a fine legislatura. Anche perché tra gli azzurri i malumori sono sempre più forti e alcuni paventano una nuova scissione...

Tags:
renziriformepdelezioni
in evidenza
"Professione Manager". Perrino ospita Scaroni e Fiorani

Affari al Festival dell'Economia

"Professione Manager". Perrino ospita Scaroni e Fiorani

i più visti
in vetrina
Simest, la qualità a supporto della competitività delle esportazioni italiane

Simest, la qualità a supporto della competitività delle esportazioni italiane


casa, immobiliare
motori
Nissan Ariya protagonista nella conquista dei due Poli

Nissan Ariya protagonista nella conquista dei due Poli


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.