A- A+
Politica
Governo, la Lega chiede il rimpasto. "Netta discontinuità" nella risoluzione
Matteo Salvini

Governo, la reazione della Lega al discorso di Draghi



Il vicepresidente leghista del Senato Roberto Calderoli ha riferito essere stata depositata una risoluzione della Lega "a firma mia e del capogruppo Romeo" sulle dichiarazioni rese dal premier. La risoluzione "accorda il sostegnio all'azione di un governo profondamente rinnovato, ritenuta essenziale e non rinviabile una netta discontinuità nelle politiche e nella composizione dell'esecutivo". Si tratta di una vera e propria "bomba" sul governo e sulla legislatura. Di fatto, la Lega chiede un rimpasto e, come ha scritto Affaritaliani.it, la testa dei ministri Lamorgese, Speranza e Giovannini (oltre ai tre del M5S). Per il Pd è un pretesto per cercare la rottura.

Governo, "molta tensione verso Draghi" nella Lega - Finita l'assemblea con parlamentari, ministri e sottosegretari della Lega, fonti del Carroccio parlano di "totale sintonia dei presenti e compattezza col segretario Matteo Salvini". Ufficialmente nessun commento dopo il discorso di Mario Draghi in Senato, ora nuovo vertice con Forza Italia e con il cosiddetto Centrodestra di governo.

Fonti qualificate della Lega presenti alla riunione con Salvini affermano ad Affaritaliani.it che c'è "molta tensione verso Draghi". Il premier nel suo discorso non ha risparmiato attacchi al Carroccio, ad esempio su balneari e taxi, e non è piaciuto affatto quel continueremo a dare armi all'Ucraina.

A questo punto tutto è possibile e non è affatto scontato che la Lega darà la fiducia a Draghi.

"Abbiamo fatto delle riflessioni che non posso anticiparle, perche' adesso ci sara' una riunione con il centrodestra di governo e decideremo insieme". A dirlo all'ANSA e' la senatrice della Lega, Giulia Bongiorno al termine della riunione del suo partito con il leader Matteo Salvini, con ministri, sottosegretari e parlamentari leghisti dopo le comunicazioni del premier Draghi al Senato.

Bitonci e Gusmeroli: "Stupiti dalle parole del Premier sul fisco"

“Siamo stupiti dal discorso del presidente Draghi: nessun accenno a flat tax e pace fiscale nonostante 50 milioni di cartelle esattoriali già partite o in partenza che rappresentano un’emergenza nazionale. Anche il passaggio sul credito di 1.100 miliardi di magazzino fiscale che l’Agenzia delle Entrate ha nei confronti di cittadini e imprese ci lascia perplessi. In questo momento di grave crisi economica con l’aumento delle bollette e delle materie prime anche alimentari, cosa si chiede? Di rimborsare subito? Se non bastano pandemia e guerra per un rinnovato patto fiscale tra cittadini, fisco e agenzia delle entrate cos’altro dovremmo aspettare?”. Lo dichiarano i deputati della Lega Massimo Bitonci, capogruppo in commissione Bilancio e capo dipartimento Attività produttive e Alberto Gusmeroli, vicepresidente commissione Finanze e responsabile Unità fisco del dipartimento Economia della Lega.

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    lega draghi





    in evidenza
    Top 100 Informazione online: boom di Affaritaliani.it a gennaio (+33%)

    La classifica comscore

    Top 100 Informazione online: boom di Affaritaliani.it a gennaio (+33%)

    
    in vetrina
    Sardegna, Elly e Todde si guardano negli occhi... L'intesa vincente prima delle elezioni

    Sardegna, Elly e Todde si guardano negli occhi... L'intesa vincente prima delle elezioni


    motori
    DS Automobiles celebra 10 Anni in Italia con la serie speciale EDIT10N LIMITÉ

    DS Automobiles celebra 10 Anni in Italia con la serie speciale EDIT10N LIMITÉ

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.