A- A+
Politica

"Fino a che faccio il ministro ho un dovere istituzionale di ottimismo della volonta'". Cosi' il ministro delle Riforme, Gaetano Quagliariello, a Radio24, a proposito della possibilita' di modificare la legge elettorale. Quagliariello si dice convinto che "non si possa andare a votare con questa legge perche' sarebbe una sconfitta per il paese". Come modificarla? Bisogna, spiega Quagliariello, "rendere la legge costituzionale. La politica deve avere la dignita' di fare queste modifiche e poi dovrebbe prendere l'impegno a modificare ancora la legge quando sceglie quale e' la forma di governo, facendo le riforme. Ce la dobbiamo fare, prima del 3 dicembre almeno un ramo del Parlamento abbia fatto questa modifica". "Non possiamo presentarci dagli elettori con questa legge elettorale - prosegue - con questo bicameralismo, con mille parlamentari che fanno la stessa cosa, con un tempo di media doppio per fare una legge, con un titolo quinto che fa litigare legislatore regionale e legislatore nazionale senza che ci sia una camera di compensazione e quindi si finisce in Corte Costituzionale. Non possiamo presentarci con governi che hanno una stabilita' di 18 mesi. Questo vuol dire condannare il paese alla decadenza e la politica all'oblio". Si andra' a votare presto? "Dobbiamo prima fare le riforme - ribadisce - se ci ripresentiamo agli elettori ancora con mille parlamentari e con due Camere che fanno le stesse cose, ci mandano al diavolo".

Tags:
legge elettoraledicembre
in evidenza
Ludovica Pagani incanta Cannes Forme mozzafiato e abito Missoni

Il suo look infiamma la Croisette: FOTO

Ludovica Pagani incanta Cannes
Forme mozzafiato e abito Missoni

i più visti
in vetrina
Scatti d'Affari Design Week 2022: per la prima volta le creazioni del lighting designer Entler

Scatti d'Affari
Design Week 2022: per la prima volta le creazioni del lighting designer Entler


casa, immobiliare
motori
Peugeot E-Rifter, il multispazio elettrico adatto a differenti esigenze

Peugeot E-Rifter, il multispazio elettrico adatto a differenti esigenze


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.