A- A+
Politica

La foto di Cecile Kyenge e quella di una scimmia, sotto la didascalia 'Separate alla nascita'. Nuova bufera su un esponente della Lega Nord dopo gli insulti di Roberto Calderoli che aveva paragonato il ministro per l'Integrazione a un "orango": l'assessore ai Servizi sociali del Comune di Coccaglio, in provincia di Brescia, Agostino Pedrali, ha 'postato' l'immagine offensiva sul suo profilo facebook. "Dite quello che volete, ma non assomiglia a un orango. Dai guardate bene", scrive Pedrali, a commento della foto. La foto e' stata pubblicata in mattinata: dopo che la notizia e' stata ripresa dai media locali, Pedrali ha 'corretto il tiro', facendo notare che la frase 'dite quello che volete, ma non assomiglia ad un orango" non e' seguita da un punto di domanda: la "frase e' affermativa", scrive in un commento, postato intorno alle 15. "L'invito e' a guardare bene, perche' NON assomiglia a un orango", spiega. La correzione non e' bastata al Pd lombardo che, in una nota, chiede al sindaco di Coccaglio di revocare "immediatamente le deleghe all'assessore Pedrali". "Chi ostenta idee razziste non puo' rappresentare le istituzioni", commenta il consigliere regionale, Gian Antonio Girelli. "Maroni ha le sue responsabilita' per queste sparate - aggiunge Girelli -, perche' non ha obbligato Calderoli alle dimissioni e ha implicitamente derubricato le frasi razziste a semplice marachella. Con la sua indulgenza su Calderoli, Maroni ha di fatto dato la stura alle posizioni piu' becere. Con il razzismo non si scherza, occorrono provvedimenti esemplari, non finte retromarce"

Iscriviti alla newsletter
Tags:
kiengeinsultilega
in evidenza
Hunziker- Trussardi: è finita “Dopo 10 anni ci separiamo”

Spettacoli

Hunziker- Trussardi: è finita
“Dopo 10 anni ci separiamo”

i più visti
in vetrina
Fuga dalla Omicron: gli italiani scelgono Maldive, USA, Dubai, Mauritius e...

Fuga dalla Omicron: gli italiani scelgono Maldive, USA, Dubai, Mauritius e...


casa, immobiliare
motori
Citroën AMI ha ispirato la creatività dello stilista italiano Massimo Alba

Citroën AMI ha ispirato la creatività dello stilista italiano Massimo Alba


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.