A- A+
Politica
Lele Mora fonda un partito e giura: "In due anni saremo in Parlamento"

Lele Mora, l'agente dei Vip più potente d'Italia, è tornato sulla scena mediatica dopo le vicissitudini giudiziarie ed è pronto per entrare da protagonista nelle Istituzioni.

Lo rivela alla trasmissione I Lunatici in onda su Rai Radio 2 annunciando di essere stato appena nominato presidente del partito Unione Cattolica, e pare avere le idee molto chiare. "Tutti gli altri partiti hanno promesso di tutto prima di salire al Governo" tuona Mora, "e poi invece hanno tolto di tutto e di più. L'Unione Cattolica è un partito legato molto alla Chiesa, al Vaticano e al cristianesimo. Io sono cattolico, credente e praticante".

"E come diceva Gesù Cristo" prosegue, "se ti danno uno schiaffo devi porgere l'altra guancia. Questo vuol dire che chi ha sbagliato una volta deve avere una seconda possibilità. Chi è protestato e non può aprire più conti, chi ha sbagliato come me ed ha pagato anche troppo caro, deve essere messo in condizione di rimettersi al lavoro e in movimento. Bisogna dare una seconda possibilità a tutti".

Effettivamente, come già scrivevamo qualche settimana fa riguardo alla sua rinascita, in un Paese in cui nessuno sembra mai pagare per le sue colpe, Lele Mora ha scontato il suo debito con la Giustizia attraverso una dura carcerazione, quando invece altri ben più colpevoli di lui sono stati risparmiati. 

Ma ha anche intenzione di candidarsi alle elezioni? Parrebbe proprio di sì. "Nel partito Unione Cattolica" illustra, "avrò un ruolo molto attivo, anche da candidato in prima persona. Pure se ho avuto dei precedenti penali, ci si dovrà passar sopra. Non ho ucciso nessuno. Ho fatto degli errori, ma non è che siano chissà cosa. Scendo in campo a 360 gradi. Sono pronto a dare tutto agli amici che così fortemente mi hanno voluto".

E l'agente è anche sicurissimo del successo della sua formazione politica: "Al massimo in due anni con il partito unione cattolica entreremo in Parlamento. Ci sono anche tanti vip che sto già contattando per parlargli di questo progetto. Sono andato in Albania a fare il direttore generale di Top Channel, altrimenti in Italia cosa mangiavo? Non posso aprire conti, se ho 100 euro sulla postepay me li portano via, sono marchiato a vita. Viaggiavo in aereo privato (ora invece viaggia "umilmente" in seconda classe sul treno, come un semplice pendolare, ed è anche estremamente cordiale a detta dei passeggeri che lo hanno incontrato ndr), avevo i soldi che mi uscivano dalle orecchie, ho sempre lavorato, dato tanto a chi mi era vicino, elargito pasti, pranzi, cene e ospitalità a tantissime persone. Tutti devono avere una seconda possibilità. In due anni saremo in Parlamento, ma senza fare promesse inutili".

Se anche il m5s che per anni ha lanciato strali contro le alleanze si è dovuto piegare a stringere un "accordo" con la Lega di Matteo Salvini, Lele Mora che non è uno sprovveduto e conosce bene la RealPolitik pensa già a una possibile intesa con un altro leader di partito. Anzi, UNA leader, ovvero Giorgia Meloni. "È l'unica con cui potrei dialogare" afferma risoluto. "La Signora Meloni dice cose vere, belle, giuste. Non promette mai cose irrealizzabili. E' una donna vera, una vera politica, sa parlare, distinguere le cose che deve dire da quelle che deve fare. La manovra che hanno presentato in questi giorni i nostri governanti è ignobile. Se gli italiani avevano 2 euro, glieli stanno portando via".

La profezia di Lele Mora si avvererà e lo vedremo fra due anni in Parlamento? Nel romanzo rocambolesco che è stata la sua vita non sfigurerebbe certo un capitolo "istituzionale". E in un Paese da romanzo qual è l'Italia, non è escluso che ciò possa accadere. 

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    lele morapartito di lele morapartito unione cattolicalele mora in parlamentogiorgia meloni
    in evidenza
    La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

    Corporate - Il giornale delle imprese

    La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

    i più visti
    in vetrina
    CDP, approvato Piano Strategico. Gorno Tempini: "Occasione senza precedenti"

    CDP, approvato Piano Strategico. Gorno Tempini: "Occasione senza precedenti"


    casa, immobiliare
    motori
    Toyota svela la nuova Yaris GR SPORT

    Toyota svela la nuova Yaris GR SPORT


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.